Lavoro, Usl Umbria 2 e ospedale di Terni cercano 325 infermieri: per le domande c’è ancora tempo

Sono oltre 140 i posti non riservati, la richiesta di partecipazione va presentata entro la fine del mese di aprile all’Azienda sanitaria locale

L’emergenza Coronavirus ha confermato che, nonostante gli sforzi del personale al lavoro senza sosta per contrastare l’avanzata di Covid19, il sistema sanitario locale – e nazionale – ha bisogno di rinforzi. Per l’Umbria si stima che la necessità di infermieri superi le 1.300 unità.

La Usl Umbria 2, con la delibera numero 244 dello scorso 2 marzo, ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di 325 posti di collaboratore professionale sanitario, infermiere, categoria D.

I posti sono così ripartiti: 298 posti presso la Usl Umbria 2, di cui 89 posti riservati ai volontari delle forze armate congedati senza demerito; 84 posti riservati a personale interno dipendente della Usl Umbria 2 e 125 posti non riservati. Inoltre, ci sono 27 posti presso l’azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, di cui 9 posti riservati ai volontari delle forze armate congedati senza demerito e 18 posti non riservati.

Il termine di presentazione delle domande di partecipazione al concorso, da far pervenire al dirigente della Direzione amministrazione del personale della Usl Umbria 2, piazza Dante Perilli n. 1, Palazzina Micheli – 06049 Spoleto (PG), scade alle 14 del 30 aprile.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’ufficio concorsi della Usl Umbria 2 chiamando lo 0743/210344-210450.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento