Economia

Ast-Arvedi, Giorgetti: soddisfatti, ora auspichiamo uno sviluppo dell’area industriale e una tutela del territorio

Il ministro dello sviluppo economico sulla vendita di viale Brin: tassello importante per la valorizzazione e il rilancio dell’acciaio italiano, i lavoratori possono guardare al futuro con nuova fiducia

La settimana scorsa, in Parlamento, era stato proprio il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti a svelare una “accelerazione” sul percorso di vendita di Ast Terni, annunciando che l’operazione – almeno nella sua prima fase – si sarebbe conclusa entro settembre.

Oggi, il delegato del Mise guarda al passaggio di consegne fra Thyssenkrupp e Arvedi con soddisfazione, spiegando che “il Governo ha seguito con la dovuta attenzione e discrezione tutta la vicenda e oggi siamo soddisfatti per il risultato positivo della vendita dell’Ast di Terni. Questa conclusione rappresenta un tassello importante per la valorizzazione e il rilancio dell’acciaio italiano”.

“Accogliamo con favore che la proprietà passi a un gruppo italiano – spiega il ministro in una nota diffusa dal Mise - e auspichiamo che questo si traduca anche in uno sviluppo dell’area industriale e in una tutela per tutto il territorio interessato. Con grande piacere facciamo i nostri auguri ai lavoratori che possono guardare al futuro con nuova fiducia e all’azienda per l’impegno e la sfida che hanno raccolto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ast-Arvedi, Giorgetti: soddisfatti, ora auspichiamo uno sviluppo dell’area industriale e una tutela del territorio

TerniToday è in caricamento