rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Regionali Umbria 2019

Concorsopoli, la “svolta” di Tesei: saremo parte civile nei processi contro Marini e gli altri

Inchiesta sanità, il primo atto della nuova giunta regionale per il procedimento relativo a presunte irregolarità nei concorsi della sanità umbra

Il primo atto della nuova giunta regionale guidata da Donatella Tesei è la costituzione della Regione come parte civile nei processi legati all’inchiesta di concorsopoli.   

L’esecutivo, su proposta della stessa presidente, ha infatti deliberato la costituzione della Regione Umbria come parte civile nei confronti di tutti gli imputati nel procedimento penale riguardante presunti reati in materia di sanità, pendente innanzi al tribunale civile e penale di Perugia e di nominare quale difensore l’avvocato Anna Rita Gobbo, del servizio avvocatura regionale.

L’inchiesta “concorsopoli” ha portato alla fine anticipata della legislatura guidata da Catiuscia Marini e alle dimissioni della ormai ex presidente della Regione. Coinvolti nell’indagine, tra gli altri, l’ex assessore regionale alla sanità, Luca Barberini, l’ex segretario del Pd dell’Umbria, Gianpiero Bocci, e i vertici della sanità regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsopoli, la “svolta” di Tesei: saremo parte civile nei processi contro Marini e gli altri

TerniToday è in caricamento