Elezioni regionali, Rousseau dice “sì” al patto giallorosso: stretta sul candidato

Ventunomila gli iscritti favorevoli ad un accordo tra M5S e Partito democratico, per il presidente spunta il nome di Francesca Di Maolo

Ventunomila sì, poco meno di quattordicimila no. Gli iscritti del Movimento 5 Stele dicono “sì” al patto civico per l’Umbria e quindi all’accordo tra Movimento e Partito democratico.

“Oggi 20 settembre 2019 – è scritto sul blog delle stelle - gli iscritti del Movimento 5 Stelle abilitati al voto su Rousseau, sono stati chiamati ad esprimersi sulla proposta fatta dal capo politico su un ‘patto civico per l’Umbria’, ovvero sulla possibilità di sostenere alle elezioni regionali in Umbria un candidato Presidente civico con il sostegno di altre forze politiche. Il quesito era il seguente: ‘Sei d’accordo con la proposta avanzata dal capo politico del ‘Patto civico per l’Umbria’, sostenendo alle elezioni regionali un candidato Presidente civico, con il sostegno di altre forze politiche?”

Hanno votato 35.036 iscritti. Questi i risultati delle votazioni: i “sì” sono stati 21.320 (60,9%), i “no” 13.716 (39,1%). “Il Movimento 5 Stelle sosterrà pertanto un candidato presidente civico nelle prossime elezioni regionali in Umbria”.

A questo punto è fondamentale la scelta di un nome. E sembra che sfogliando la margherita dei possibili candidati, a questo punto la scelta potrebbe ricadere su Francesca Di Maolo. Dopo i “no” incassati da Fausto Cardella e Catia Bastioli, il presidente dell’Istituto Serafico di Assisi potrebbe riuscire a mettere d’accordo dem e pentastellati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento