Elezioni regionali, il “ribaltone” dell’ultimo sondaggio: Tesei in fuga, Bianconi arranca

Rilevazione di Swg commissionata dal Messaggero: l’area di centrodestra tra il 48,5 ed il 54,5%. Il “patto civico” non supera il 45%. Ricci oscilla fra 2 e 5%. Il dettaglio del voto ai partiti

La guerra dei sondaggi stavolta premia Donatella Tesei. L’ultima rilevazione sulle intenzioni di voto degli umbri in vista delle elezioni regionali del 27 ottobre viene pubblicata questa mattina, 10 ottobre, dal quotidiano Il Messaggero.  La rilevazione, commissionata dal quotidiano romano, è stata realizzata da Swg su un campione di mille soggetti maggiorenni con interviste telefoniche ed online realizzate tra il primo ed il 9 ottobre. Ecco i dettagli.

La Lega viene accreditata di una percentuale fra il 36,5 ed il 40,5% (alle Politiche del 2018 era al 20,2%), Forza Italia avrebbe una percentuale di voti fra il 3,5 ed il 5,5% (alle Politiche 2018 era all’11,2%) mentre Fratelli d’Italia oscilla fra il 5,5 ed il 7,5% (dal 4,9% delle Politiche 2018). Le due liste civiche hanno percentuali molto basse: Tesei presidente fra lo 0,5 ed il 2,5% mentre Umbria civica non va oltre lo 0,2%. Complessivamente, la coalizione di centrodestra con candidata Donatella Tesei viene indicata tra il 48,5 ed il 54,5%, in crescita evidente sia rispetto alle Politiche 2018 (36,8%) che alle Europee dello scorso maggio (51%).

LEGGI | I risultati del sondaggo Ixé

Nell’area del “patto civico” la situazione è questa. Il Partito democratico sarebbe fra il 20,5 ed il 24,5% (24,8% alle Politiche 2018), il Movimento 5 Stelle naviga fra il 13 ed il 15% (era al 27,5% alle Politiche di un anno fa) la lista civica Bianconi per l’Umbria sarebbe tra il’1,5 ed il 3,5%, Europa Verde tra lo 0 ed il 2% e Sinistra civica verde fra 1 e 3%. L’area civica che sostiene la candidatura di Vincenzo Bianconi si attesterebbe dunque fra il 39 ed il 45%, precipitando così dal 58% incassato da tutti i partiti di riferimento alle Politiche 2018. Claudio Ricci (tre le liste a sostegno dell’ex sindaco di Assisi) è accreditato di una percentuale fra il 2 ed il 5% con la lista Ricci presidente unica - almeno sulla carta - a poter eleggere un consigliere regionale. Gli altri (Partito comunista italiano, Potere al popolo e Partito comunista) non sarebbero in grado di superare il 2%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'INIZIATIVA | Il sondaggio di Terni Today: vota il tuo candidato presidente

Ancora molto consistente la quota degli indecisi che si attesterebbe al 19% del totale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento