Elezioni regionali Umbria, c'è anche 'Potere al Popolo': "Una candidatura di rottura"

"Abbiamo iniziato a parlare con i soggetti politici e sociali interessati alla nostra proposta e che come noi criticano fortemente il sistema che ha fatto precipitare l'Umbria in una grave crisi"

C'è anche 'Potere al Popolo' in corsa per le elezioni regionali dell'Umbria: "Il 13 luglio - si legge in una nota del 'PaP' - abbiamo rivolto un appello alle forze comuniste ed anticapitaliste in vista delle prossime elezioni regionali. Ad oggi abbiamo iniziato a parlare con i soggetti politici e sociali interessati alla nostra proposta e che come noi criticano fortemente il sistema che ha fatto precipitare l'Umbria in una grave crisi. Abbiamo incontrato altre e altri che non si rassegnano alla falsa opposizione PD-Lega, del tutto interna al sistema capitalista. Ne sono dimostrazione le scelte fatte da alcune "nuove" giunte municipali verdi, quelle della "rivoluzione del buonsenso", su acqua pubblica, asili, gestione dei rifiuti, partecipate: tutto perfettamente in linea con i loro colleghi del centro-sinistra, tutto al servizio del profitto, tutto fedele all'ideologia neoliberista. Difesa dell'Ambiente e rivoluzione in Agricoltura; immediata Ricostruzione delle aree colpite dal Sisma; Lotta senza quartiere alla gentrificazione per mantenere in vita i Territori e riconoscere dignità e valore agli Spazi Sociali; No al Gasdotto; Via al Controllo Popolare di tutti i Servizi Pubblici compresi i Trasporti; ribaltamento della propaganda sulla Sicurezza con una campagna per il Lavoro sicuro e per la valorizzazione della Cultura e dell'Istruzione; interventi pubblici per eliminare le Diseguaglianze di Genere, proprio nella regione "di" Pillon; riforma radicale del Terzo Settore. Per entrare a gamba tesa nel sistema e rovesciarlo stiamo lavorando a una proposta elettorale unitaria, che metta a disposizione una candidatura a Presidente della Regione di rottura totale, che non pieghi la testa quando ci sarà da mettere in discussione le dinamiche di potere che da troppo tempo paralizzano le nostre città, che sia in prima fila con noi nella costruzione di un nuovo movimento di lotta di classe. Come sempre ha fatto Potere al Popolo! scriveremo il programma con il contributo di tutte e tutti coloro che vorranno prendere parte a una nuova stagione di conflitto nei quartieri popolari, nelle periferie, nelle vertenze, per alzare insieme la testa dalla crisi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento