Regionali 2019, il Movimento 5 Stelle scalda i motori: candidature e scadenze

I pentastellati dettano la linea: “In vista delle prossime elezioni regionali in Umbria i candidati saranno determinati da una votazione online su Rousseau”. Termine perentorio: ore 12 di martedì 10 settembre

Poco meno di due mesi al 27 ottobre, giorno in cui i cittadini dell’Umbria saranno chiamati alle urne per eleggere il prossimo presidente della regione. Il Movimento 5 Stelle ha dettato la linea programmatica seguendo la piattaforma Rousseau, dove recentemente gli iscritti sono stati chiamati a votare sulla formazione del Governo: “In vista delle prossime elezioni regionali in Umbria i candidati saranno determinati da una votazione online su Rousseau”, si legge nel regolamento delle regionarie.

La presentazione delle candidature

“Ciascuno dei soggetti che ritenga di avere i requisiti necessari per avanzare la propria candidatura, dovrà provvedere entro il termine perentorio delle ore 12 di martedì 10 settembre 2019 ad accedere alla funzione Open Candidature – si legge nel documento - Coloro che intendono avanzare una proposta di candidatura come consigliere regionale, dovranno specificare se intendono avanzare anche la candidatura come presidente della Regione. Per poter avanzare la candidatura è obbligatorio caricare, sempre all’interno di Open Candidature, il curriculum vitae, la scansione del certificato penale e del certificato dei carichi pendenti, rilasciati non prima di sei mesi dalla data in cui viene avanzata la candidatura. I candidati a conoscenza di indagini o procedimenti penali dovranno caricare anche il certificato rilasciato ai sensi dell'art. 335 del c.p.p., nonché i documenti relativi ai fatti contestati ed una breve relazione illustrativa dei fatti con autorizzazione espressa alla pubblicazione di tali atti nell’ambito dello spazio riservato a ciascun candidato”.

La supervisione di Luigi Di Maio e le modalità di voto

“Come previsto dallo Statuto, il capo politico, sentito il garante, ha facoltà di valutare la compatibilità della candidatura con i valori e le politiche del MoVimento 5 Stelle, esprimendo l’eventuale parere vincolante negativo sull’opportunità di accettazione della candidatura. Tale parere vincolante può essere espresso fino al momento del deposito delle liste elettorali. Ogni iscritto – specificano dal Movimento - abilitato a votare su Rousseau, potrà esprimere fino due preferenze in favore dei candidati alla carica di consigliere su base regionale”.

Liste ed alleanze

“La lista dei candidati della circoscrizione è formata secondo l’ordine del numero di preferenze ricevute e rispettando la rappresentanza di genere come da legge elettorale vigente. Le liste del MoVimento 5 Stelle non andranno in coalizione con nessun’altra lista. In conformità al voto degli iscritti del 25-26 luglio 2019 rimane comunque facoltà del capo politico proporre eventuali alleanze con liste civiche, sotto la sua diretta supervisione. In tal caso tale proposta di alleanza sarà sottoposta agli iscritti della regione con una votazione online sulla piattaforma Rousseau”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo su Terni e provincia, allagamenti e disagi: donna al sicuro prima dell'arrivo della piena

  • Tragedia della follia: uccide moglie e figlia e poi si suicida

  • Maltempo a Terni, fiume Nera a rischio esondazione: peggioramento nelle prossime ore

  • Incidenti stradali, a Terni il triste primato delle strade più pericolose dell’Umbria: ecco quali sono

  • Pericoli a Terni, la buca più ‘chiacchierata’ della città diventa un simbolo

  • L’acciaio, la città operaia e il trionfo della Lega: il “caso” Terni fa il giro d’Europa

Torna su
TerniToday è in caricamento