rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Eventi

Il banco vince sempre, ma così la matematica può vincere l’azzardo: ecco “Fate il nostro gioco”

Due giornate al Teatro Secci di Terni per il progetto che in Italia ha già coinvolto oltre centomila persone e che punta a fornire un “antidoto logico, per creare consapevolezza intorno al gioco e svelarne i suoi lati nascosti”

La matematica e la psicologia dell’azzardo in una performance dal vivo più pop di una conferenza, più seria di uno show, in grado di unire divertimento, sensibilizzazione e denuncia sociale. È quanto viene proposto nell’ambito del progetto “Non gioco più”, realizzato dal Comune di Terni in integrazione con il centro specifico Dga - SerD Terni - dipartimento dipendenze della Usl Umbria 2 e promosso in attuazione del piano regionale 2019/2021 per la prevenzione, cura e riabilitazione del disturbo da gioco d’azzardo della Regione Umbria.

In quest’ambito, coopsociale Actl e coopsociale Helios propongono un doppio appuntamento con “Fate il nostro gioco”, in programma per il 28 e il 29 febbraio al Teatro Secci di Terni. Attraverso il talk di Taxi 1729, ci si propone di svelare le regole, i piccoli segreti e le grandi verità che si celano dietro il fenomeno del gioco d’azzardo in Italia.

Obiettivo del progetto – presentato per la prima volta a Torino nel 2011 e che ha coinvolto, ad oggi, più di 100mila persone in tutte le 20 regioni d’Italia oltre che in Francia e Svizzera - è di riflettere su alcune delle più diffuse false credenze sul gioco d’azzardo, restituendo il senso delle reali probabilità di vincere attraverso simulazioni di gioco, video e una continua interazione con il pubblico. Le due ore di performance offriranno quindi una riflessione sull’utilizzo della matematica come una specie di antidoto logico, per creare consapevolezza intorno al gioco e svelarne i suoi lati nascosti. Si va quindi oltre la tradizionale formula della conferenza, proponendo divulgazione matematica e denuncia sociale in modo coinvolgente e divertente.

Per favorire la più ampia partecipazione possibile, saranno due le giornate dedicato a “Fate il nostro gioco”: il 28 febbraio alle 17.30 il teatro Secci ospiterà un appuntamento dedicato alla totalità della cittadinanza, mentre la mattina del 29 febbraio sarà dedicata alle scuole con due performance consecutive.

Per avere informazioni è possibile scrivere alla mail info@coopactl.it indicando nell’oggetto “Info Talk Fate il Nostro Gioco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il banco vince sempre, ma così la matematica può vincere l’azzardo: ecco “Fate il nostro gioco”

TerniToday è in caricamento