rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Eventi

Tornano i concerti dell’Araba Fenice: via alla stagione “Extraordinaria”

Si parte il 13 novembre a Palazzo Gazzoli con l’orchestra da Camera “Città di Grosseto” diretta da Massimo Merone: “Nomi di livello internazionale”

Saranno 9 i concerti che animeranno la nuova “EXTRAordinaria” stagione concertistica dell'associazione culturale Araba Fenice. “Abbiamo fatto una scelta coraggiosa per questa nuova Stagione che inaugureremo domenica 13 novembre– spiega Bruno Galigani, presidente dell'Araba Fenice – oltre a nomi di ampia caratura del mondo della musica classica, la Stagione Extraordinaria si comporrà di tre Stagioni in una, potremmo definire come tre mondi musicali che si uniscono in uno solo. Ecco quindi Il “Piano Festival i concerti per pianoforte e Orchestra”. Il “Dicembre a Guardea aspettando il Natale” con la musica da Camera e le giovani promesse. Infine “Con tocco appassionato, i concerti di San Valentino” con due Recital in cui saranno ospiti pianisti di chiara fama”. E la Direttrice artistica Moira Michelini aggiunge: “La 26esima stagione quest’anno accanto all’offerta di presentare come di consueto artisti brillanti e di caratura che si cimenteranno di volta in volta con programmi accattivanti, solistici o cameristici, ha in sé questa grande novità, forse la realizzazione di un nostro intimo sogno, che come Araba Fenice io e i miei collaboratori avevamo da tempo: la creazione di un Piano Festival dedicato ai concerti per pianoforte ed orchestra, in ogni appuntamento si potranno ascoltare non uno, ma ben due concerti di celebri compositori”.

Si inizierà domenica 13 novembre alle 17.30 all'auditorium Gazzoli con l'Orchestra da Camera “Città di Grosseto” diretta da Massimo Merone che accompagnerà due pianisti entrambi ternani con una vasta esperienza accumulata non solo in Italia ma in tutto il mondo: Emanuele Stracchi che eseguirà il concerto K488 di Mozart e a seguire la Direttrice artistica dell’Araba Fenice Moira Michelini nel concerto per pianoforte e orchestra BWV 1052 di J.S.Bach. L’Orchestra “Città di Grosseto” nasce nel 1994 per volontà dell'amministrazione comunale di Grosseto, in sinergia con le principali associazioni musicali cittadine del tempo. Nel 2014 l'orchestra ha festeggiato il 20esimo anno di attività ricevendo la prestigiosa Targa con l'Adesione della Presidenza della Repubblica Italiana per i meriti artistici conseguiti. Il Direttore Massimo Merone ha esperienza con altre importanti orchestre quali la Sinfonica di Sanremo, la “Florence Synphonietta”, l’Orchestra Oida di Arezzo, l’Orchestra “GuidoD’Arezzo”, Capella Tiberina e molte altre. Dal 2019 è anche il direttore dell’Orchestra Vivace città di Grosseto composta da giovani musicisti.

Nel secondo concerto, in programma per domenica 27 novembre alle 17.30 all'auditorium Gazzoli, verranno eseguiti altri due importanti concerti per pianoforte e Orchestra, entrambi di Mozart con l'Orchestra da Camera dei “Talenti d’Arte” diretta dal Maestro Luka Lodi che accompagnerà, prima, il pianista Maurizio Moretta nel concerto n.21 per pianoforte e orchestra K467 in do maggiore e a seguire, il pianista Alessandro Marano proporrà sempre dello stesso Mozart, il concerto n.20 K466. L'Orchestra da Camera “Talenti d’Arte”, nasce nel 2014 dal desiderio e dal sogno della fondatrice Lucia Di Veroli di porre la musica classica al servizio di ogni evento sia sacro che profano. Il direttore Luka Lodi è autore di due opere liriche da camera: Io e l'altro (2008) e Il Sogno (2009), rappresentate in prima esecuzione presso il conservatorio e il teatro Tieri di Cosenza e in seguito replicate in diversi teatri e stagioni concertistiche. Nel 2014 ha diretto l’opera "L'Elisir d'amore" di G.Donizetti nella splendida cornice della settecentesca "Villa Clerici" di Milano.

Come detto, il mese di dicembre Araba Fenice ha pensato ad una serie di tre concerti, tutti a Guardea “aspettando il Natale”. Come sempre sarà la sala consiliare di Guardea ad ospitare gli artisti. Si comincia sabato 3 dicembre alle 17.30 il concerto del quintetto dei “Talenti d’Arte” con Eleonora Bisaccioni e Anna Chiappalupi al violino, Lucia di Veroli alla viola, Luca Tomassoni al contrabbasso e Paolo Mariani al violoncello. Verranno proposte musiche di Johann Sebastian Bach, Antonio Vivaldi, Pietro Mascagni e Ennio Morricone.

Sabato 10 dicembre alle 17.30, pomeriggio dedicato alle giovani promesse grazie alla importante collaborazione dell'Istituto Musicale di Studio Superiore “Giulio Briccialdi”. Cornice la splendida sala consiliare di Guardea che ospiterà il concerto del pianista Massimo Taddei, che farà riecheggiare le musiche di Robert Schumann, Franz Liszt e Fryderyk Chopin.

Infine ad una settimana dal Natale, sabato 17 dicembre alle 17.30 sempre nella sala consiliare di Guardea con il Quintetto dei “Talenti d’Arte” con Eleonora Bisaccioni e Anna Chiappalupi al violino, Lucia di Veroli alla viola, Luca Tomassoni al contrabasso e Paolo Mariani al violoncello. Verranno rievocate le musiche di Antonio Vivaldi, Wolfang Amadeus Mozart, Giuseppe Verdi, Richard Strauss e Christmas melody.

Domenica 8 gennaio alle 17.30 la stagione concertistica tornerà all'auditorium Gazzoli di Terni. Avvio d’anno esplosivo! Due concerti per pianoforte e Orchestra di Beethoven con l'Orchestra da Camera “Talenti d’Arte” diretta dal Maestro Emanuele Stracchi. Come detto un grande omaggio a Beethoven. Al pianoforte ci sarà Andrea Turini con il concerto numero 1 per pianoforte e orchestra in do maggiore opera n.15. Il pomeriggio si concluderà con il pianista Gianluca Faragli che eseguirà il concerto n. 3 sempre per pianoforte e orchestra in opera n.37. Il Direttore d'orchestra Stracchi è autore di numerose colonne sonore e musiche di scena, collabora con Mag Teatro, con la Polizia di Stato, l'Istituto-Luce Cinecittà ed il Ministero della Cultura, mentre il pianista Turini ha effettuato registrazioni televisive per Rai Uno e per la televisione Yugoslava, registrazioni radiofoniche per le tre reti Rai, per Radio Vaticana, per Radio Nacional de Espana, per la radio Yugoslava, ha inciso CD con musiche di Bach, Brahms, Rachmaninoff e Ravel. Il pianista Faragli è stato insignito del Premio solidarietà Luciano Delucca 2021 per l’attività benefica svolta a favore della Lilt.

Si continuerà domenica 22 gennaio alle 17.30 all'auditorium Gazzoli, nell’ultimo dei 4 appuntamenti del Piano Festival. In questa occasione l'Orchestra da Camera “Talenti d’Arte” diretta Emanuele Stracchi eseguirà insieme ai due pianisti ospiti, prima il concerto in re maggiore per pianoforte e orchestra, Hob:XVIII:11 di Franz Joseph Haydn con il pianista Andrea Trovato. Di seguito spazio poi, al concerto numero 17 per pianoforte e orchestra K453 in sol maggiore di Mozart con la pianista Eloisa Cascio che nel 2022 ha partecipato allo “György Cziffra Memorial”, evento celebrativo per i cento anni dalla nascita del grande pianista ungherese, tenendo un recital presso il Liszt Museum di Budapest. Il pianista Andrea Trovato è docente titolare di pianoforte principale presso il conservatorio statale di musica Cherubini di Firenze. Incide per Dynamic, Tactus, Concerto Classics, Kns Classical, Da Vinci Classics.

Febbraio mese valentiniano: Araba Fenice proporrà pertanto, due recital pianistici dal titolo “Con tocco Appassionato, i concerti di San Valentino” . Il primo si terrà domenica 5 febbraio alle 17.30 all'Auditorium Gazzoli con il pianista Antonio di Cristofano che proporrà le musiche di Chopin, Rachmaninov e Skrjabin. Il pianista Di Cristofano ha inciso per la Velut Luna e Millenium vari cd di cui è recentemente uscito l'ultimo con il titolo Encores. Ha ricevuto dal Rotary Club il premio per la cultura Paul Harrys Fellow per tre volte. E' professore ospite al conservatorio di Xiamen (Cina) e professore all'accademia estiva Orpheus di Vienna. Nel 2018 ha ricevuto il Grifone d’Oro, la più alta onorificenza dalla Città di Grosseto. Ha suonato in tutto il mondo sia come solista che con formazioni concertistiche. Il secondo concerto che chiuderà la 26esima Stagione Concertistica si terrà domenica 19 febbraio alle 17.30 all'Auditorium Gazzoli con il pianista Alberto Lodoletti che esguirà musiche di Chopin, Schumann e Liszt. Lodoletti ha suonato come solista con l'orchestra sinfonica Carlo Coccia di Novara, l'orchestra filarmonica Mihail Jora di Bacau (Romania), l’orchestra filarmonica di Botosani (Romania), l’orchestra filarmonica di Stato di Shumen (Bulgaria), sotto la direzione di Renato Beretta, Ovidiu Balan (Romania) e Robert Gutter (Usa).

Sarà, dunque, una stagione concertistica tutta da vivere all'insegna dell'ottima musica classica con orchestre e pianisti di altissimo livello e preparazione applauditi sui palcoscenici nazionali ed internazionali. “La musica è speciale, ha il potere di rapirti, - conclude Moira Michelini, direttore artistico dell'Araba Fenice - riesce a trasmettere innumerevoli emozioni e sensazioni, è un linguaggio, è comunicazione ed è arte, ma a differenza, però di una normale lingua, la musica ha la caratteristica di essere universale, può essere ascoltata da chiunque e toccare gli animi di ognuno di noi, siano essi bambini, come lo è stato per me, oppure adulti. Ascoltare musica è una delle azioni che a volte si fa in maniera automatica, in casa, o in auto o persino durante una corsetta al parco, ma l’ascolto che facciamo quando partecipiamo ad un concerto dal vivo, quello sì, regala un'emozione unica, aumenta il nostro senso di benessere, il nostro senso di autostima, di appartenenza ad una comunità; un concerto non è solo un’esperienza acustica, ma anche visiva e di feeling che si crea tra il pubblico e chi sta sul palco, risvegliando quelle sensazioni e quelle emozioni particolari che ci fanno sentire in perfetta armonia con il mondo e con noi stessi”.

Per l'assessore alla cultura, Maurizio Cecconelli, e il sindaco di Guardea, Giampiero Lattanzi: “Anche quest'anno il cartellone ha nomi importanti del mondo della musica classica. Ogni stagione concertistica si arricchisce con nuove collaborazioni che dimostrano la serietà e la professionalità dell'Araba Fenice”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano i concerti dell’Araba Fenice: via alla stagione “Extraordinaria”

TerniToday è in caricamento