Caos Terni, si apre la stagione delle Macchine Celibi

Con la mostra Interferenze si inaugura la nuova gestione del Centro Arti Opificio Siri affidata alla cooperativa di Bologna Le Macchine Celibi

Con la mostra Interferenze si inaugura la nuova gestione del CAOS (Centro Arti Opificio Siri) di Terni, affidata alla cooperativa Le Macchine Celibi di Bologna. La cooperativa, nata nel 1990 da un’associazione di studenti del Dams Arte, ha collaborato in molteplici occasioni con lo stesso Dams e l’Accademia di Belle Arti di Bologna, e lavora oggi in dieci regioni: gestisce i centri giovani di Milano e di Pesaro, l’Informagiovani di Firenze, le biblioteche di Genova e di Ravenna, il Bellaria Film Festival, i Musei di Verona e di Ancona, le Torri di Lucca; in Umbria la cooperativa gestisce i musei di Nocera Umbra, l’Antiquarium di Baschi, il Museo del Monastero delle Orsoline di Calvi dell’Umbria.

La mostra Interferenze è curata da Pasquale Fameli, critico d’arte e ricercatore del Dams Arte di Bologna. La mostra, nella sala Carroponte del Caos, offre una campionatura di artisti nazionali e internazionali – Apotropia, Audrey Coïaniz, Marco Fontichiari, Igor Imhoff e Filippo Nesci – che inseriscono nelle loro opere errori, distorsioni e malfunzionamenti tecnologici. E’ la tendenza artistica definita Glitch Art (traducibile come “arte dell’errore” o “arte del difetto tecnico”), interessata alle qualità estetiche degli errori digitali. La Glitch Art ha riscosso nel corso degli ultimi due decenni un grande successo, ispirando anche alcune produzioni video mainstream come, ad es., i videoclip di Kanye West o Chairlift. Interferenze vuole essere un percorso parziale ma indicativo di queste possibilità creative, attraverso un percorso caleidoscopico che coinvolgerà i visitatori in un’esperienza immersiva e multisensoriale. La mostra sarà inaugurata il 18 giugno alle ore 17,e sarà visitabile fino al 23 agosto negli orari di apertura del museo, dal giovedi alla domenica , dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Ricordiamo che all’interno del CAOS sono visitabili le Collezioni permanenti del Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Aurelio De Felice, e il Museo Archeologico. All’interno del complesso è anche aperto il ristorante e cocktail bar “Fat Club”, tutti i giorni dalle ore 17. Il complesso museale del CAOS è a Terni in Viale Luigi Campofregoso, 98

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, scontro frontale tra due auto: due fratelli perdono la vita

  • Ternana-Avellino 0-0, rossoverdi al secondo turno preliminare dei Play Off

  • Chiude storica attività del centro cittadino a Terni: un altro piccolo pezzo della città ‘romantica’

  • La ‘Miami’ di Terni tra nudismo, tossicodipendenza e degrado. La denuncia dei residenti: “Siamo esasperati”

  • Incidente stradale, auto si ribalta: una famiglia coinvolta trasportata all’ospedale di Terni

  • Lutto nel mondo dello sport ternano: è scomparso lo specialista Giampaolo Cerasoli: “Se ne è andato troppo presto”

Torna su
TerniToday è in caricamento