“Madonna Valnerina 2020”, a caccia di un viso di donna per la Valle del Nera

Via al concorso aperto a pittori, fotografi e scuole di primo e secondo grado. Ecco come partecipare

“Il viso di chi rappresenterà ogni anno la Valnerina sarà ‘orribilmente bello’. Dovrà suscitare le emozioni che evocano la forza e lo spettacolo della cascata, il silenzio e le suggestioni dei borghi medievali, l’incanto delle acque, la purezza della natura”.

Giampiero Raspetti, fondatore dell’associazione culturale La Pagina, sintetizza così il significato del concorso “Madonna Valnerina 2020”.

È aperto a fotografi e pittori e alle scuole secondarie di primo e secondo grado che, entro il primo dicembre, possono consegnare foto e ritratti per partecipare alla prima edizione del concorso.

“Quella della Valnerina è, per i suoi problemi storici e le sue inespresse risorse, una comunità che si cerca - dice Raspetti - e che prova a costruire un futuro comune. Una grande operazione di identità e di progetto ha bisogno di un’icona che ne simboleggi il significato più profondo, con un messaggio che sappia parlare al cuore, al sentimento, alla fantasia. Madonna Valnerina, nella sua incarnazione reale e pittorica, vuol rappresentare simbolicamente la forza generatrice della donna. Le due Madonne Valnerina, una sorta di fonte d’ispirazione emotiva ed un segno distintivo di grazia e di bellezza, evocando i caratteri della Valle della Nera, accompagneranno le sue genti nel percorso di rinascita e di sviluppo lungo il quale sono incamminate”.

“Unificare, per noi dell’associazione La Pagina, per Fabrizio Pacifici e la sua fondazione Aiutiamoli a vivere, per Paola Pignocchi e la sua TernixTerni Donna e per tutte le altre associazioni unite nella collaborazione, questo nostro meraviglioso lembo di terra significa partire dal riconoscimento più alto e sentito che si possa assegnare alla nostra compagna di vita: cogliere nel viso di chi rappresenterà ogni anno la Valnerina i suoi bagliori, i suoi silenzi, i suoi sapori, la sua musica, l’incanto delle acque”.

Per informazioni, regolamento e iscrizione contattare: Associazione culturale La Pagina 348.2401774 – 333.7391222 – 0744.1963037; Aistel aps nazionale 329.5343332; Fondazione Aiutiamoli a vivere 0744.279560

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo su Terni e provincia, allagamenti e disagi: donna al sicuro prima dell'arrivo della piena

  • Tragedia della follia: uccide moglie e figlia e poi si suicida

  • Maltempo a Terni, fiume Nera a rischio esondazione: peggioramento nelle prossime ore

  • Incidenti stradali, a Terni il triste primato delle strade più pericolose dell’Umbria: ecco quali sono

  • Pericoli a Terni, la buca più ‘chiacchierata’ della città diventa un simbolo

  • L’acciaio, la città operaia e il trionfo della Lega: il “caso” Terni fa il giro d’Europa

Torna su
TerniToday è in caricamento