rotate-mobile
Cultura

Terni, all’anfiteatro romano arrivano ‘I Persiani’ di Eschilo

Grande serata di cultura classica in programma l’11 settembre. La più antica opera teatrale integra sarà messa in scena dalla Compagnia di Mariano Rigillo

Grande serata di cultura classica, l'11 settembre alle ore 21 all'anfiteatro romano di Terni. In programma la tragedia 'I Persiani' di Eschilo messa in scena dalla Compagnia di Mariano Rigillo con l'organizzazione dei Lions Club Terni Host (presidente Alessandra Robatto), Sangemini - Terni dei Naharti (presidente Corso Viola di Campalto), del Rotary Club di Terni (presidente Francesco Montalbano Caracci) e dell'associazione 'Claudio Conti' (presidente Tommasina Ponziani). 

'I Persiani' di Eschilo è la più antica opera teatrale a noi pervenuta integra, la prima opera storica e non mitologica in cui si affrontano democrazia ateniese e tirannide persiana rappresentata dal potente ed iracondo Serse, in un sempre attuale e semplice alternarsi di ragione e passione, di giustizia e ingiustizia, di vicinanza al popolo e di sua oppressione. Mariano Rigillo, uno dei più grandi rappresentanti del teatro italiano, sarà accompagnato in questa performance dall'attore ternano Stefano de Majo. 

La regia curata da Patrick Rossi Gastaldi, noto al pubblico come docente di recitazione degli allievi della scuola-spettacolo 'Amici' di Maria De Filippi, è accompagnata dalle musiche appositamente scritte dal maestro Francesco Verdinelli. Una serata di cultura assolutamente inedita per Terni che incontra Eschilo nella sua versione più essenziale e attuale, in una location storica votata alle opere corali. I biglietti per assistere allo spettacolo saranno acquistabili la sera stessa presso l'anfiteatro romano al prezzo di 10 euro (intero) e 5 euro (ragazzi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, all’anfiteatro romano arrivano ‘I Persiani’ di Eschilo

TerniToday è in caricamento