Eventi

Giornata mondiale del teatro, la pandemia non ferma la Uilt Umbria che va in scena online

La commemorazione avverrà il 27 marzo, con attività laboratoriali e contributi di attori e registi. Tutte le info

Foto: Sarabelia

La Giornata Mondiale del Teatro è stata istituita dall’International Theatre Institute, il più grande network mondiale per le arti performative, e da esperti dell’UNESCO e celebrata per la prima volta il 27 marzo 1962. Ma anche quest'anno, coinciderà con un momento particolarmente delicato nella gestione della pandemia.

Ciò nonostante, e come ogni anno, la UILT – Unione Italiana Libero Teatro – Regione UMBRIA rappresentata dal Presidente Lauro Antoniucci, il Centro Studi Uilt Nazionale rappresentato dal Direttore Flavio Cipriani, il Centro Studi Uilt Regionale rappresentato da Aldo Manuali, offriranno un importante contributo per la ricorrenza in occasione di che, quest’anno, segna il 60esime anniversario dalla sua fondazione.

"La finalità dell’iniziativa - scrivono gli organizzatori - è quella di celebrare la GMT 2021 mediante la realizzazione di un incontro online il cui obiettivo è quello di acquisire una pluralità di idee per sviluppare un ragionamento corale sulla vita come arte dell’incontro, dove il teatro è uno degli strumenti principali".

Altro importante e successivo obiettivo sarà l’acquisizione dei materiali prodotti per poter poi realizzare laboratori teatrali specifici volti anche alla realizzazione di un evento regionale da organizzare in base al materiale pervenuto. L’incontro avrà come filo rosso i contributi creativi che sono pervenuti attraverso un concorso di idee.

Laboratori

Attraverso il testo teatrale “Il re muore” di E. Ionesco (un regno che si sta sgretolando minacciato da crepe e falle, un essere umano che si sta dissolvendo perdendo una propria identità che sembrava inattaccabile, in una situazione consolidata di invulnerabilità che si dimostra per lo più apparente, un dolore sommesso che invade il vivere in una colonna sonora di rumore scricchiolante di un momento che sta scivolando inesorabile verso la fine), i partecipanti sono stati chiamati ad elaborare un’idea, attraverso varie forme artistiche, lasciando una libertà espressiva che possa far apparire il senso del momento che stiamo vivendo ispirandosi all'opera, che potrebbe rappresentare anche un semplice pretesto ad una personale elaborazione che ne restituisca comunque il senso nel testo e dal testo.

"Ci confronteremo sui tre temi Crepe - Perdite di identià - Resilienza - aggiungono gli organizzatori -. Verrà letto, come è tradizione, il messaggio istituzionale che quest’anno, come già detto, è stato affidato all’attrice Premio Oscar Helen Mirren e la serata proseguirà la partecipazione di personaggi importanti, che vanno dal segretario Generale dell’ITI-Italia, Giorgio Corzu, a registi, attori, commediografi e docenti del mondo del Teatro Professionistico. Fra questi: Lorenzo Mango  docente all'Università "l'Orientale" di Napoli; Ninni Bruschetta attore, regista, drammaturgo e docente teatrale; Maria Letizia Compatangelo Presidente del CeNDIC – Centro Nazionale Drammaturgia Italiana Contemporanea: Maria Giovanna Rosati Hansen regista, drammaturga e docente teatrale; Francesco Randazzo attore, regista, drammaturgo, scrittore e docente teatrale; Michele Monetta attore, regista, drammaturgo e docente teatrale; Lina Salvatore attrice, regista, docente teatrale; Dario La Ferla attore, ballerino, coreografo, docente teatro-danza.

La serata sarà ricca di contenuti tra cui la visualizzazione dei filmati presentati dalle compagnie umbre partecipanti: Argento vivo, Ragazzi di Moiano, Breakfast club teatro, Nuova compagnia città di Terni, Gruppo di teatro Il Castellaccio, Le Mani in tasca.

La trasmissione sarà andrà in onda online sulla pagina Facebook e il canale Youtube della Uilt Umbria sabato 27 marzo a partire dalle ore 21:00.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale del teatro, la pandemia non ferma la Uilt Umbria che va in scena online

TerniToday è in caricamento