Domenica, 17 Ottobre 2021
Eventi

La vita di quattro artisti nel borgo fantasma: via al Vacunalia Festival

Nel bosco sacro di Vacone il 20 e il 21 agosto la prima edizione della kermesse con Ivo Cotani, Flavio Orlando, Lorenzo Tonda e Federico Nicolai

Ultimo atto per il focus dedicato alla Sabina dal Terni Film Festival, la cui edizione 2020 si chiude definitivamente venerdì 20 e sabato 21 dopo ben venti giorni di eventi tra novembre, maggio e agosto. Nel suggestivo scenario del bosco sacro di Vacone il 20 e 21 agosto si svolgerà la prima edizione del Vacunalia Festival, evento promosso dalla Regione Lazio, dal Comune di Vacone e da Giulio Raffaele di Silent Art Explorer in collaborazione con l’Istess e la direzione artistica di Niccolò Giacomazzi e Benedetta Monti.

Quattro artisti emergenti – Ivo Cotani, Flavio Orlando, Lorenzo Tonda e Federico Niccolai  – vivranno in residenza nel borgo per creare opere site specific che verranno realizzate per inserirsi in modo consono e privilegiato nello spazio. La significativa origine storica del luogo diventa spunto per il tema indagato, ovvero l’ozio, in ogni sua declinazione e forma. Il nome del paese di Vacone deriva infatti da Vacuna, dea sabina del riposo celebrata nella stagione autunnale durante le festività delle Vacunalia, immaginario evocativo che ha ispirato la nascita di questa nuova realtà. Ozio come parentesi impegnata, dedicata alle occupazioni ed elucubrazioni intellettuali, ma anche ozio come pausa leggera e soddisfacente nullafacenza, stereotipo della bella vita all’italiana. “Tematica che tocca le corde del nostro tempo” spiegano i due curatori dell’evento. “Ultimamente la contemporaneità ha fatto in modo che parte della popolazione mondiale  provasse una fastidiosa immobilità, alterando inevitabilmente la percezione del nostro vivere comune. Obbligati alla noia durante i lockdown e i coprifuoco le persone oggi cercano di riappropriarsi, da una parte, del piacere dell’agire dinamico e dell’interazione umana, dall’altra di scontrarsi con una nuova quanto straniante abitudine alla pigrizia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vita di quattro artisti nel borgo fantasma: via al Vacunalia Festival

TerniToday è in caricamento