menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Transitalia Marathon, una sfilata di campioni in sella alle due ruote

La manifestazione promossa dalla Federazione motociclistica internazionale fa tappa a San Gemini

La quinta edizione della Transitalia Marathon - l’imperdibile manifestazione d’eccellenza della Federazione motociclistica internazionale dedicata a chi cerca il brivido dell’avventura su due ruote – è partita da piazzale Fellini a Rimini il 25 settembre per arrivare a Castiglion Fiorentino (Ar) il 28 settembre.

Transitalia Marathon è un evento non competitivo unico in Europa nel suo genere, itinerante turistico con formula di navigazione in stile rally, con l’obiettivo di scoprire e far conoscere le tradizioni della penisola italiana, in piena sinergia con il territorio e tutti gli enti locali.

In tutto, mille chilometri di strade in larga parte sterrate o a bassissima frequentazione e oltre 60 comuni attraversati, 30 nel solo Abruzzo, una terra irrinunciabile per il Transitalia Marathon e per l’Italian Challenge, l’altra creazione di Mirco Urbinati e del suo staff.

Quest’anno i partecipanti saranno 350 a numero chiuso. Nell’edizione 2016 erano 225, 285 nella edizione 2017, 420 nel 2018, provenienti da 16 nazioni europee ed extra, ed un grande staff di assistenti di percorso, medici e tecnici al seguito. Obiettivo dell’evento è incrementare il turismo motociclistico indotto in Italia da parte di utenti di tutto il mondo attraverso la bellezza di itinerari insoliti.

Le tappe infatti, selezionate e realizzate con percorsi di straordinaria bellezza, permettono a qualsiasi appassionato di essere percorse in scioltezza godendosi panorami indimenticabili e scoprendo una Italia fatta di tradizioni, sapori, dialetti e calore della gente.

Per la prima volta, quest’anno la Transitalia Marathon oggi – 27 settembre – fa tappa a San Gemini. I partecipanti sfileranno nel borgo ternano fino alle 16 di oggi pomeriggio.

Tra questi, ci saranno tanti campioni delle due ruote come Paolo Ceci (vincitore di 14 titoli italiani Motorally, vincitore nel 2018 della Africa Eco Race), Alex Zanotti (due volte campione del mondo Rally Baja), Aldo Winkler (pilota Dakariano negli anni 80), Roberto Boano (pluricampione di motocross, enduro e rally internazionali), Bruno Birbes (pilota rally e regolarità di alto livello negli anni 80-90).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento