Sabato, 18 Settembre 2021
Eventi

"Le olimpiadi? Le facciamo coi bambini": a Narni pallabase e minicalcio

Successo di partecipazione per l'evento organizzato dal Comune insieme all'associazione Pepita. L'assessore Tiberti: "Massima attenzione alle questioni sociali"

Successo di partecipazione e divertimento per i più piccoli alla prima edizione dei “Giochi senza quartiere”, svoltisi al parco Donatelli di Narni scalo. Organizzato dal Comune insieme alla cooperativa Pepita, la manifestazione ha unito i bambini di tutta Narni in una piccola olimpiade dei giochi all’aperto. “Da una parte l’orgoglio di una comunità, dall’altra il senso di appartenenza di un intero territorio”, secondo il Comune di Narni che parla di “piccola, grande rinascita, all’insegna del divertimento e della partecipazione”.

Dalla pallabase, fino al mini calcio, nel pieno rispetto delle normative sanitarie sono stati i giochi che anno coinvolto i bambini del centro e delle frazioni trasformate in contrade con allenamenti settimanali prima della grande festa al parco di fine luglio. “E’ stata una giornata sorprendente - dichiara l'assessore Silvia Tiberti - sia in termini numerici che nella vivacità della partecipazione. Segno che la strada intrapresa dall’amministrazione è quella giusta. Dall’inizio del mandato abbiamo lavorato ad una profonda analisi dei bisogni sociali della nostra comunità, scoprendo che è nel rafforzamento delle relazioni e nella cura del tessuto sociale la risposta alle tante fragilità. In particolare ci siamo concentrati sulle nuove generazioni consapevoli che investire nel benessere dei più giovani vuol dire investire nel futuro della comunità. Il percorso di promozione avviato in estate con i laboratori tematici itineranti proseguirà nei mesi invernali fino a giugno 2022, infatti alle attività di animazione e di carattere ludico vengono affiancate iniziative dai contenuti più rilevanti, come ad esempio il supporto alla genitorialità, laboratori di comunicazione dell’utilizzo dei media ed il rapporto con il proprio territorio”. Presente all'evento anche il presidente dell'associazione Pepita, Ivano Zoppi. “Un percorso straordinario - ha dichiarato - in linea con il manifesto dei Diritti Ritrovati che abbiamo pensato a supporto dei ragazzi e delle famiglie dopo questo lungo letargo di socialità, gioco e spensieratezza legato alle contingenze sanitarie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le olimpiadi? Le facciamo coi bambini": a Narni pallabase e minicalcio

TerniToday è in caricamento