Primo Maggio, a Piediluco manifestazione regionale dei sindacati dell'Umbria

Titolo dell'evento: “Lavoro, diritti, stato sociale: la nostra Europa”, si svolgerà in piazza Bonanni dalle ore 10 e vedrà gli interventi dei tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria

Sarà Terni ed in particolare la frazione di Piediluco ad ospitare quest’anno il Primo Maggio regionale dell’Umbria. La manifestazione, sotto il titolo “Lavoro, diritti, stato sociale: la nostra Europa”, si svolgerà in piazza Bonanni dalle ore 10.00 e vedrà gli interventi dei tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria, Vincenzo Sgalla, Ulderico Sbarra e Claudio Bendini. Come di consueto, accanto all’appuntamento principale di Piediluco, saranno moltissime le iniziative su tutto il territorio regionale. A Perugia, nel pomeriggio, il classico concertone si sposta al percorso verde "Leonardo Cenci” di Pian di Massiano, dove dalle 16.00 alle 21.00 (nella zona antistante la bocciofila) si alterneranno musica (con “Simone”, i “Crossing Over” e i “3Mendi”), momenti di gioco per i più piccoli e testimonianze dal mondo del lavoro. Importante, come sempre, anche l’appuntamento di Umbertide, con il classico corteo cittadino (concentramento ore 9.00 in piazza Gramsci), al quale parteciperà la segretaria della Cgil nazionale Tania Scacchetti. Mentre a Castiglione del Lago la festa dei lavoratori durerà per l’intera giornata, con la "camminata per il lavoro" e un dibattito sullo sviluppo del Trasimeno (presso l’area dell’aeroporto Eleuteri) in mattinata e concerto nel pomeriggio dalle ore 16.00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento