Raccogliere libri e spargerli in città, iniziativa di Arci Jonas Club

Il circolo Arci promuove l'iniziativa 'No Rogo' per non dimenticare l'incendio dei libri avvenuto 86 anni fa in Germania: basterà lasciarli in città, ne dovranno essere raccolti 86 come gli anni che separano da quell'evento e disseminarli in città il 10 maggio. Ecco come fare

l 10 maggio 1933 l'Associazione studentesca della Germania organizzò fiaccolate nelle principali città universitarie tedesche. Furono dati alle fiamme migliaia di volumi: le opere delle teorie marxiste, quelle che attaccavano i fondamenti della religione o morale, ma anche quelle di scrittori considerati di sinistra come Bertold Brecht e Thomas Mann, e degli autori ebraici, da Albert Einstein a Sigmund Freud.  Quel giorno segnò di fatto l'inizio della censura nazista. Il maggiore dei roghi fu organizzato a Berlino: 40mila persone si radunarono in Opernplatz per ascoltare un discorso di Joseph Goebbels. Gli studenti bruciarono più 25.000 volumi. La piazza è stata ribattezzata Bebelplatz. Nel dopoguerra è stato installato un monumento: è costituito da una lastra di cristallo sotto la quale si apre una biblioteca di 50 metri quadrati con gli scaffali completamente vuoti.
 Il Circolo ARCI Jonas Club dal 2017 promuove una apprezzata iniziativa per non dimenticare quanto avvenne a Berlino con il rogo dei libri.
 Anche quest’anno, venerdì 10 maggio 2019, ottantaseiesimo anniversario di quel rogo, Jonas club aderisce a NO ROGO con una iniziativa analoga a quella degli anni passati.
 L’idea che  è venuta in mente è raccogliere 86 libri, come gli anni che ci separano da quel giorno di barbarie, e disseminarli il 10 maggio in città così da essere raccolti e accolti da chi li cercherà, troverà o ci si imbatterà per caso, magari non sapendo nemmeno dell’iniziativa.
 Saranno libri usati o nuovi che chiunque potrà donare al Jonas club nelle settimane precedenti al giorno NO ROGO. Verranno timbrati con un timbro commemorativo dell’iniziativa, incartati e lasciati in zone della città che saranno comunicate sulla pagina Facebook del Circolo JONAS e di ARCITERNI.
"Non dovrete far altro  - dicono gli organizztori -che farci sapere che li state cercando e che li avrete trovati.
Contribuirete così alla diffusione della nostra iniziativa, della nostra memoria, della nostra cultura, ravvivando per una giornata anche la nostra città".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento