San Valentino, in costume d'epoca la storia del Santo degli innamorati

Sarà ricreata l'atmosfera del III secolo D.C. in cui sono ambientate le vicende della vita del santo, con un colonnato in stile ionico – romano e dai costumi storici degli attori protagonisti e dei figuranti, realizzati per l’occasione dall’Ipsia di Terni

Il centro culturale valentiniano in collaborazione con la basilica di San Valentino, propone, presso la omonima basilica, per sabato 15 febbraio ore 18,30, la rievocazione storica sul martirio del Santo Valentino dal titolo” San Valentino: Vita Santità e Martirio.”
L’atmosfera del III secolo D.C., in cui sono ambientate le vicende della vita del santo, è ricreata con un colonnato in stile ionico – romano e dai costumi storici degli attori protagonisti e dei figuranti, realizzati per l’occasione dall’Istituto Superiore Professionale IPSIA di Terni.
Accanto alla figura del protagonista San Valentino verranno rappresentati Placido, Prefetto Romano che diede ordine di procedere alla decapitazione del Santo, i Legionari, il Senato Romano, Abondio, figlio del Prefetto Placido e primissimo seguace di Valentino, Giunio capo centuria, fino ad una rappresentazione allegorica del trionfo dell’amore, affidata alle figure di Sabino e Seraphia, lui soldato romano e di fede pagana , lei ternana di fede cristiana, che grazie alla fede nel Santo Martire, riuscirono a coronare il loro sogno d’amore, nonché la guarigione di Cherémone, uno dei primi miracoli attribuito al Santo Martire, figlio dell’oratore latino Cratone, uomo molto vicino all’Imperatore romano.
Gli interpreti recitano su di un testo liberamente tratto dall’opera “Melodramma San Valentino” composto dal ternano Antonio Checchi nel 1696, opera dedicata ai cittadini ternani e illustrissimi priori, in occasione dell’inaugurazione del nuovo altare maggiore della Basilica ove furono traslati i resti mortali del Santo, rinvenuti nel 1605.
La rappresentazione in costume vuole restituire prestigio alla figura del Santo Patrono, da anni ormai offuscata da una eccessiva commercializzazione e da un semplice scambio di auguri tra giovani fidanzatini, oltre a perseguire lo scopo di far conoscere alle nuove generazioni, attraverso immagini tangibili, il messaggio di amore di San valentino e del prodigarsi per gli altri, donando se stesso nonché ricordare a tutti che il 14 febbraio si celebra il martirio di un Santo, nostro concittadino, che ha offerto la sua stessa vita per gli altri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • Coronavirus, nuovo balzo dei ricoverati e cinque decessi. A Terni cresce di cento unità il numero di Covid+

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento