rotate-mobile
Eventi

La giovane stella di Edoardo Riganti Fulginei illumina il primo concerto del circolo “Il Drago”

Applausi per il diciannovenne che ha conquistato il pubblico di Palazzo Bianchini Riccardi a Terni. In cartelloni altri sette appuntamenti con la musica di qualità

Grande successo per il primo degli otto concerti organizzati dal circolo ‘Il Drago’ a Palazzo Bianchini Riccardi: protagonista il pianista Edoardo Riganti Fulginei che ha interpretato musiche di Chopin, Liszt, Ravel e Stravinskij.

A soli 19 anni, Edoardo è ormai una vedette internazionale, vincitore di numerosi concorsi di alto livello. Ha iniziato a suonare all’età di quattro anni e la passione per il pianoforte è qualcosa che è cresciuta con lui, accompagnandolo nel corso della vita. Il settimanale Panorama, nel 2017, gli ha voluto dedicare il servizio “Piccoli pianisti incantano: fenomeni musicali – Edoardo Riganti Fulginei. Dentro ad ogni musica immagino una storia”. Nel 2019 ha inoltre ottenuto la cittadinanza americana onoraria dal sindaco di Jacksonville per “il suo grande talento e per la sua grande capacità comunicativa”.

I suoi virtuosismi hanno entusiasmato e incantato il pubblico in una sala gremita fino all’ultimo posto disponibile. Al termine sono stati richiesti vari bis. Alla serata è intervenuta l’assessore alla cultura del Comune di Terni, Michela Bordoni, che si è complimentata per l’iniziativa con il presidente del circolo “Il Drago”, Enrico Franconi. “Abbiamo voluto fare un dono alla città – ha detto Franconi – offrendo gratuitamente un cartellone ricco di veri talenti realizzato dal nostro direttore artistico, il maestro Carlo Palleschi, che ha reso possibile e trasformato in realtà un sogno che ci permetterà di offrire a Terni una vera e propria stagione concertistica di elevato livello artistico. Il Drago – ha aggiunto - ha sempre cercato di far conoscere alla cittadinanza le numerose eccellenze ternane che hanno onorato e onorano la città di Terni, spesso poco conosciute in ambito locale, ma al contrario molto apprezzate all’estero. Oltre al maestro Carlo Palleschi, già direttore artistico della Philarmonic Orchestra di Seul e dell’Orchestra della Fondazione Ico, Istituzione Concertistica Orchestrale, Tito Schipa di Lecce e presente su numerosi e prestigiosi podi internazionali, saranno protagonisti altri due artisti ternani, Leonardo Galeazzi e Paolo Nevi”.

“Ho conosciuto il circolo un paio di anni fa grazie all’amicizia che mi lega al presidente Franconi.

- ha detto Palleschi - Mi sono innamorato sin da subito dell’atmosfera che si respira nelle sale del circolo, sia grazie all’armonia che regna tra i soci sia per l’ambiente che ricorda le sale nobili dei palazzi storici. A questo mi sono ispirato per questo ciclo di concerti, che ha la volontà di ricreare l’atmosfera particolare di ascolto e di partecipazione emotiva che deriva dal condurre il pubblico indietro nel tempo, in una cornice storica ideale in cui la maggior parte dei capolavori della musica da camera veniva concepita e presentata agli ascoltatori. Un cartellone internazionale, otto eventi unici, con tre pianisti, un duo piano e violino, un recital lirico, un’operina, un gruppo che rappresenta la storia della canzone italiana e infine un’opera corale come lo Stabat Mater. Si è voluto rappresentare un ampio repertorio che spazia da Pergolesi a Strawinsky attraverso moltissimi capolavori sia in ambito strumentale che vocale, anche grazie ad artisti provenienti da vari Paesi oltre all’Italia come Cina, Korea, Ucraina, Russia, Venezuela e Giappone”.

Il programma prevede i concerti di sabato: il 13 aprile, il 20 aprile, il 27 aprile, il 4 maggio, l'11 maggio, il 18 maggio e il 25 maggio. L'orario è sempre alle 17.30. L’ingresso è gratuito, la prenotazione è obbligatoria e si effettua utilizzando l’email info@circoloildrago.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giovane stella di Edoardo Riganti Fulginei illumina il primo concerto del circolo “Il Drago”

TerniToday è in caricamento