rotate-mobile
Eventi Narni

“Casadei secondo me”, al ponte di Augusto la fisarmonica di Simone Zanchini rende omaggio al “re” del liscio

Il festival Suoni Controvento fa tappa nel Ternano: questa mattina la riapertura dell’anfiteatro romano di Carsulae, nel pomeriggio il concerto nell’area del parco fluviale del Nera a Narni

“Per il Comune di Narni continuare la collaborazione con Suoni Controvento è motivo di grande soddisfazione. Il festival promuove eventi site-specific di qualità inserendoli in contesti suggestivi. Un fattore che comporterà, in questi giorni, la valorizzazione delle bellezze paesaggistiche e architettoniche del nostro territorio, quest'anno dentro e fuori il centro storico. Valorizzazione che si sposa bene con la nostra idea di promozione turistica che si muove in armonia tra storia, arte, cultura e tradizioni”.

Così il sindaco di Narni, Lorenzo Lucarelli, ha commentato l’arrivo nella città del Gattamelata di Suoni Controvento, festival estivo di arti performative promosso da Aucma con il sostegno della Regione Umbria, della Fondazione Perugia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e di Sviluppumbria.

Oggi pomeriggio, domenica 4 settembre, alle 18 sul prato del ponte di Augusto, lungo il parco fluviale del Nera, arriva Simone Zanchini Quartet con “Casadei secondo me”. L’evento, realizzato in collaborazione con il Comune di Narni, è a ingresso libero. Sul palco: Simone Zanchini (fisarmonica, elettronics) dal vivo con Stefano Bedetti (sassofoni), Stefano Senni (basso), Zeno De Rossi (batteria).

“In generale non mi sono mai interessati i tributi, gli omaggi, le rivisitazioni, le ho sempre trovate cosa vecchia, un po’ patetiche e legate al passato – così Zanchini descrive il progetto - Però, quando mi è stato chiesto di fare un tributo a Secondo Casadei, non ho potuto rifiutare. No, Casadei è un’altra cosa. Perché Casadei rappresenta il mio passato come quello di tutti i romagnoli e non solo un passato musicale ma di vita in senso generale. Perché se nasci in Romagna e decidi, a sette anni, di suonare la fisarmonica, Casadei diventa automaticamente una tappa obbligatoria che invade felicemente la tua vita. Sì, ho iniziato e sono cresciuto proprio con quei suoni. E oggi mi ritrovo onorato di poter mettere mano alle melodie composte da questo grande personaggio, nel tentativo di donare loro una nuova veste stilistica ed una odierna freschezza musicale, intrisa di tutte le contaminazioni che, attraverso il lungo percorso di studi, mi hanno formato, come la musica classica e il jazz”.

Questa mattina, ore 11.30, le note di Suite dreams di Naomi Berrill accompagneranno la riapertura dell’anfiteatro romano di Carsulae. Un evento realizzato in collaborazione con la Direzione regionale uusei Umbria e il Comune di Terni.

Naomi Berrill (4)-2Oltre ad essere una polistrumentista, ha un’estrema versatilità di genere che le permette di collaborare con musicisti classici (Michael Nyman, Giovanni Sollima, Mario Brunello i 100 Cellos), jazz (Simone Graziano, Alessandro Lanzoni), contemporanei (AlterEgo, Time Machine Ensemble), barocchi e folk. Inoltre, collabora con la Compagnia Virgilio Sieni. Naomi Berrill dirige “High Notes”, festival musicale sulle Alpi Apuane. Suite Dreams è il suo terzo album, il primo per Warner Music.

Nel pomeriggio, alle 16, spazio alla caccia al tesoro del mago a Campello sul Clitunno con Roompicapo: “Aspiranti maghi e streghe, lo stregone vi mette alla prova! Dovrete comporre la pozione magica perfetta, ma gli ingredienti sono in una lingua a voi sconosciuta, solo risolvendo gli enigmi troverete l’incantesimo che vi farà tradurre la ricetta. Troverete un vero prestigiatore a cui recitare l’incantesimo nel meraviglioso castello di Campello”. Prenotazioni ai numeri 329.5758765 e 392.5245864. L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Campello sul Clitunno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Casadei secondo me”, al ponte di Augusto la fisarmonica di Simone Zanchini rende omaggio al “re” del liscio

TerniToday è in caricamento