rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Eventi

Terni Film Festival, il bilancio finale: “Dodicimila spettatori in nove giorni di eventi”

I numeri della kermesse: “Tremila opere selezionate, 83 film proiettati, 54 ospiti da tutto il mondo. Il tutto con 45mila euro”

“Abbiamo raggiunto grandi risultati, soprattutto considerando che avevamo a disposizione 45mila euro”. Il Terni Film Festival tira le somme della 17esima edizione che si è svolta da 6 a 14 novembre a Terni (con una trasferta in Vaticano) e che ha avuto una coda nei cineforum delle scuole fino al 22 novembre.

“La realizzazione del festival è stata resa possibile grazie alla Fondazione Carit, dall’associazione San Martino, e in piccola parte dalla Regione Umbria e dal Ministero della cultura” ha spiegato il direttore dell’Istess Arnaldo Casali, nel corso della conferenza stampa di venerdì alla quale hanno preso parte anche il vescovo Giuseppe Piemontese, il direttore artistico Riccardo Leonelli, il presidente della Commissione per i problemi sociali e del lavoro, la giustizia e la pace della diocesi di Terni Ermanno Ventura e la presidente della Commissione diocesana per la Cultura Stefania Parisi.

“Nonostante il budget quasi ridicolo siamo riusciti a realizzare un festival di altissima qualità e senza fare debiti, grazie al lavoro gratuito di tanti volontari. Eppure proviamo rabbia, perché la cultura è anche lavoro, non solo volontariato. E se c’è qualcosa che è stato riconosciuto da tutti quest’anno, è stato proprio il salto di qualità sotto il profilo professionale. Il problema è che non si può fare gli stagisti a vita e tenere in piedi un festival cinematografico internazionale solo con volontari non retribuiti. Non credo nemmeno che sia etico fare una manifestazione conosciuta in tutto il mondo con così poche risorse economiche”.

“Per essere stata la prima edizione 'ibrida' (mista online e live), possiamo ritenerci più che soddisfatti. Mille spettatori al giorno (sia virtuali che reali, comprese le scuole) hanno seguito i nostri eventi, per un totale di 12mila durante tutta la kermesse: 5200 di essi su Facebook, circa duemila su YouTube (in continuo aumento) e il resto dal vivo. Quindi anche questa edizione è stata più bella della precedente” ha spiegato Casali.

Stefania Parisi ha invece esposto nel dettaglio i numeri riguardanti la partecipazione degli istituti scolastici: “In questa delicata fase di transizione abbiamo avuto in presenza 1300 studenti, che arrivano a 1800 considerando coloro che hanno partecipato da remoto. La maggiore adesione si è avuta dall’istituto Casagrande-Cesi, con ben cento studenti al giorno, distribuiti in sette giorni. Bene anche l’artistico Orneore Metelli, con 250 adesioni, il classico Cornelio Tacito, con quattro classi partecipanti, l’Istituto Leonino, con 60 studenti in una giornata, e (a distanza) l’Ipsia, con 120 allievi, e il liceo scientifico Galileo Galilei, con un centinaio di studenti coinvolti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni Film Festival, il bilancio finale: “Dodicimila spettatori in nove giorni di eventi”

TerniToday è in caricamento