'Terra Cotta', a San Gemini l'art show del maestro Igor Borozan

Nell'ambito della Giostra dell'Arme l’esposizione presso 'Il Giardino' che si focalizza su oggetti d’arte modellati e dipinti a mano in occasione di “Water Memory”. Previsti per il 4 e il 5 ottobre due appuntamenti “live” durante i quali l’artista veicolerà il pubblico nel viaggio mistico della creazione

Terra Cotta”: il nuovo “art-show” del maestro Igor Borozan per la Giostra dell’Arme San Gemini è pronta a inaugurare la 46° edizione della Giostra dell’Arme che si terrà dal 28 settembre al 13 ottobre 2019. La magia del medioevo con le sue atmosfere uniche, vissute in uno dei borghi più belli d’Italia, sarà caratterizzata non solo dal torneo cavalleresco, ma da una serie di eventi, iniziative, spettacoli, mostre e degustazioni. In questo contesto si inserisce la nuova performance dell’artista Igor Borozan che, dopo il successo di “Terre di Leonardo 500” presentato alla Fabbrica del Vapore in occasione del Milano Off 2019, propone al pubblico il suo ultimo progetto: “Terra Cotta”. Location dell’esposizione-evento è “il Giardino”, locale aperto proprio tre anni fa durante la Festa di San Gemini e oggi dedicato a feste private, musica dal vivo, aperitivi e cene. La terra è il fil rouge che Borozan sta seguendo da tempo e attraverso il quale intende fortemente sottolineare il nostro viscerale e ancestrale legame a questo elemento primordiale. Con il termine “Terra” l’artista esprime il suo concetto di “Madre”, divinità femminile, che incarna gli aspetti fondamentali della vita umana: la fertilità e la nascita, la terra nella sua capacità di produrre cibo ed acqua per il sostentamento, e il suo aspetto peculiare di mediazione tra il divino e l'umano. Terra che si fa contenitore e contenuto nel quale è raccolta la sua ultima intensa produzione di ceramiche realizzate a Deruta. L’esposizione si focalizza su oggetti d’arte modellati e dipinti a mano in occasione di “Water Memory”, evento straordinario promosso dal Comune di Amelia e Sistema Museo in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2019 e successivamente ospitato presso la Galleria Canovaccio di Terni. Borozan esprime, attraverso questa sua produzione scultorea, il suo forte legame con le energie telluriche, energie creative che si liberano come una sorta di deflagrazione dall’interno inconscio e oscuro per farsi arte; il pensiero che diviene materia. Oltre all’esposizione, visibile tutti i giorni a partire dalle ore 19 presso “il Giardino” sono previsti per il 4 e il 5 ottobre due appuntamenti “live” durante i quali l’artista veicolerà il pubblico nel viaggio mistico della creazione. Un momento intimo che si fa condivisione di emozioni ed esperienze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento