Torna la festa della Maternità, eventi e dibattiti sul tema

L'iniziativa per le mamme e le gestanti vuol far rivivere a tutti una "esperienza di fede e di cristianesimo attivo" in cui l'esaltazione della donna-madre, richiama il ruolo che ad essa è stato affidato un progetto di Dio. Il programma completo fino all'11 maggio

La maternità come dono e rispetto della vita, come completamento della personalità femminile ma soprattutto come responsabilità genitoriale. Valori diversi che sono i cardini della “Festa della Maternità”, promossa dall’associazione morale e culturale “Festa della maternità” e dalla parrocchia di Santa Maria dell’Oro, che sarà celebrata con una serie di iniziative che coinvolgono le scuole medie e superiori.
Dal 1993, l'iniziativa per le mamme e le gestanti, vuol far rivivere a tutti una "esperienza di fede e di cristianesimo attivo" in cui, l'esaltazione della donna-madre, richiama il ruolo che ad essa è stato affidato un progetto di Dio: attuare il perpetrarsi della vita in un atmosfera coinvolgente di amore, tenerezza, felicità e solidarietà.
«Il messaggio che la Festa della Maternità vuole veicolare è fondamentalmente quello di finalizzare la vita ad una spiritualità che contribuisca a modificare l'egoismo e l'aridità con cui si è abituati a vivere – spiega Francesca Gardenghi, presidente dell’associazione Festa della Maternità -, dando testimonianza, non solo di credo religioso, ma anche di maturità civile e presentare la maternità come preparazione, attesa e manifestazione di un evento che dà senso alla stessa storia di coppia, di cui costituiscono finalità primaria. I giovani considerano la famiglia il valore primario a cui riferirsi, la famiglia tradizionale fondata sull’amore, capace di costruire rapporti e legami che favoriscano l’educazione dei figli, efficace nell’accogliere l’altro con le sue debolezze. Ma per affrontare le nuove sfide educative poste dalla società contemporanea è necessario stabilire un’alleanza che coinvolge tutti gli adulti che condividono una responsabilità educativa per incentivare i giovani, nonostante le difficoltà, ad avere progetti ben chiari di vita».
 
In questi ultimi anni è stato avviato un proficuo rapporto con i ragazzi attraverso un concorso scolastico che ha sensibilizzato le giovani generazioni a riflettere sulla famiglia, la genitorialità, sui rapporti tra genitori e figli, in una società che sempre più va perdendo il senso profondo dei valori.
La festa della Maternità prevede tre appuntamenti: il 9 maggio alle ore 16 a palazzo Gazzoli con il Pomeriggio musicale, animato dagli studenti del: Liceo Musicale Angeloni di Terni, Liceo Scientifico Donatelli di Terni, Liceo Artistico e Classico di Terni, Liceo Scientifico Galilei di Terni. Coordina: Prof. A. Veneri.
Sabato 11 maggio alle ore 9.00 al Museo diocesano di Terni la tavola rotonda “Ascoltare e ascoltarsi: cammino per crescere sul piano umano e sociale” con la premiazione del concorso per le scuole medie superiori. Introduce Francesca Baldizzone Gardenghi, presidente dell’associazione “Festa della Maternità”, coordina il prof. M. Petronio e prof. F. Dominici.
La festa religiosa sarà celebrata domenica 12 maggio alle ore 11 al santuario di Santa Maria dell’Oro presieduta da don Claudio Bosi, con la benedizione particolare a gestanti e mamme e in conclusione la consegna della pergamena ricordo e il brindisi augurale.
 
La festa della Maternità, istituita dal Dr. Remo Valigi nel 1993, dedica con ricorrenza annuale un momento di riflessione, ammirazione e celebrazione della donna che nutre in seno la sua creatura. E' un inno di devozione e di rispetto alla vita nascente e all'amore, che va coltivato e rafforzato soprattutto nelle generazioni più giovani. Da qui scaturisce la nostra volontà di offrire agli adolescenti un'occasione di condivisione, di riflessione e di ascolto attraverso la presentazione pubblica delle loro performances creative,intese nel senso più ampio, da quelle musicali a quelle artistico-espressive e a quelle multimediali. La Rassegna Musicale e la Tavola Rotonda su tematiche relative alla sfera affettivo-familiare, di anno in anno sempre in linea con le mutazioni sociali in atto, costituiscono il momento conclusivo di un percorso di ricerca che i giovani affrontano con notevole impegno e serietà di indagine durante l'intero arco dell'anno scolastico per acquisire e difendere quei valori dei quali l'umanità non può fare a meno.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento