menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Valentiniana

Valentiniana

La 'Valentiniana' alla quinta edizione: tra conferme, novità e la presenza di Gilberto Simoni

Soddisfatti gli organizzatori:"Abbiamo iscritti da ogni parte d’Italia. Alcuni sono alla loro prima partecipazione alla Valentiniana, per altri è un ritorno e questo ci fa doppiamente piacere"

Quinta edizione in arrivo per la ‘Valentiniana’ cicloturistica non competitiva in programma domenica 28 aprile. Formula che vince non si cambia quindi, per il secondo anno consecutivo, l’evento sarà aperto a ogni tipo di bicicletta: bici d’epoca, gravel, mountain bike, da corsa, elettriche. Confermato anche il villaggio di partenza, al Circolo canottieri di Piediluco con quattro percorsi diversi sui quali cimentarsi.

Da Piediluco si procederà verso la Valle Santa reatina, fino Greggio e il ritorno in battello per chi sceglierà il percorso corto. Chi opterà per il lungo, invece, rientrerà a Piediluco passando davanti alla Cascata delle Marmore. Una delle novità di quest’anno è proprio nei percorsi. Nei quattro - due lunghi e due corti, differenziati per tipologie di bici: corsa e corsa d’epoca, gravel e montain bike- è stata inserita la “circumnavigazione” del lago Ripasottile, direttamente nel cuore della riserva naturale, lungo il sentiero Francescano. L’altra novità dell’edizione 2019 è la cronoscalata di Greggio.

L’obiettivo della manifestazione non competitiva è sempre lo stesso: riscoprire i luoghi più suggestivi del ternano e del reatino promuovendo la mobilità sostenibile. A questo si aggiunge l’intento di unire in un ideale gemellaggio San Valentino e San Francesco, nei luoghi simbolo della loro spiritualità.

Testimonial d’eccezione quest’anno saranno Claudio Lippi e Gilberto Simoni, due volte vincitore del Giro d’Italia nel 2001 e 2003. Lo scalatore di Palù di Giovo può annoverare successi in tutte e tre le grandi competizioni a tappe, andando a conquistare montagne impervie come l’Alto de Abantos, lo Zoncolan, l’Alpe di Pampeago e una frazione al Tour de France. Soddisfatti gli organizzatori: “Abbiamo iscritti da ogni parte d’Italia. Alcuni sono alla loro prima partecipazione alla Valentiniana, per altri è un ritorno e questo ci fa doppiamente piacere perché significa che a chi scopre i nostri luoghi, questi restano nel cuore”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento