Mobilità, la rivoluzione di Terni: più stazioni per il bike sharing e bici gratuite per pendolari e studenti

Un piano da quasi 400mila euro, ecco la mappa delle stazioni in città. Duemila buoni per andare a scuola e al lavoro senza inquinare

Scendere dal bus e andare a scuola o al lavoro in bici, senza inquinare e risparmiando soldi. Tutto con lo stesso abbonamento. Così Terni si prepara alla rivoluzione della mobilità sostenibile.

Ammontano a poco meno di 400mila euro le risorse per il progetto “Sharing Point Terni” in collaborazione tra Comune di Terni e ministero dell’ambiente, che si basa sulla “implementazione funzionale delle attuali stazioni di bike sharing Valentina” che verranno trasformate “da semplici punti di bike sharing in veri e propri hub di sharing mobility, con particolare attenzione alla integrazione con il trasporto pubblico locale e all’intermodalità”.

mappa bike sharing-2Anzitutto, si procederà ad un incremento del numero delle stazioni che arriveranno al numero di 19: piazza Rivoluzione francese, piazza Tacito, piazza Europa, strada Staino, stadio Prati, largo Manni, largo Villa Glori, San Francesco, viale Vannucci, via Bramante, stazione FS, piazza Buozzi, via Garibaldi, corso del Popolo, viale Brin, strada Pentima, ospedale, via Martiri libertà, piazza Battisti.

Le aree sharing point saranno a servizio degli utenti del bike sharing – è illustrato nel progetto - che avranno la possibilità di conoscere in tempo reale lo stato di servizio sull’attuale App Bicincittà ma anche sulle future App che vedranno la luce nei prossimi anni. L’utente in possesso di abbonamento al Tpl” potrà “prelevare le biciclette del servizio di bike sharing con la medesima tessera abilitandola autonomamente da portale web. Inoltre, la medesima smart card potrà attivare anche la rete di punti di ricarica per e-bike private, integrati con la stele del bike sharing, ottenendo in tal modo una integrazione Tpl + Bike Sharing + Charge Battery, ai quali aggiungere in seguito gli abbonamenti regionali /Frecce Trenitalia, grazie ad un apposito accordo commerciale già in essere con il gestore (…). Gli abbonamenti disponibili saranno di lunga durata, tipicamente annuale, pensati per I’utente fidelizzato che usa il servizio in modo sistematico e di breve durata, un giorno, due giorni, settimanale, questi ultimi pensati per l'utente occasionale o per il turista. Per I’abbonamento di lunga durata, tutte le corse brevi sotto i 30 minuti di utilizzo della bicicletta saranno gratuite e non eroderanno il credito disponibile, proprio per incentivare il cambio di abitudini di spostamento dei cittadini, che vedranno nel bike sharing una soluzione di spostamento a basso costo”.

E sempre in tema di incentivi all’uso della bicicletta come mezzo di trasporto, “l’amministrazione comunale ha intenzione di incentivare I’uso del nuovo servizio attraverso I’erogazione di 2.000 buoni mobilità destinati agli utenti del servizio e in modo particolare a lavoratori e studenti dell’area coperta dal servizio. Gli incentivi (28,7 euro) saranno erogati da Bicincittà in modo prioritario a 2 tipi di utenti: quelli che ogni giorno vanno al lavoro e fanno spostamenti intermodali (1.500 buoni mobilità) e gli studenti degli istituti superiori che abitano distanti dai plessi scolastici (500 buoni mobilità)”.

Palazzo Spada preparerà un bando per l’erogazione degli incentivi al quale potranno partecipare “sia i residenti del comune di Terni sia gli studenti degli istituti superiori iscritti alle scuole di Terni”. In base alla graduatoria risultante dal bando, saranno fornite delle tessere con l’abbonamento “direttamente agli aventi diritto o verrà attivato I’abbonamento sul dispositivo smartphone dell’utente”. Per quanto riguarda gli studenti, “sarà erogato il buono mobilità solo attraverso una card per studenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gestore del servizio controllerà attraverso il sistema di gestione web se I’utente utilizza realmente il servizio e pertanto verifica che gli utenti facciano un numero minimo di prelievi al mese (la soglia minima è stata definita in 10 prelievi al mese). Nel caso in cui il numero dei prelievi sia inferiore, l’utente non avrà più diritto all’incentivo e il buono mobilità sarà erogato ad un altro utente che ha partecipato alla selezione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terni Shop, il centro commerciale acquistato da un’azienda leader nel mondo curvabili: “Crescita economica e sviluppo”

  • Gelateria storica di Terni allarga la propria attività: “L’affetto dei clienti una grande spinta per cimentarci nel nuovo progetto”

  • Colpo di coda del virus, 54 contagiati in Umbria: 14 i casi positivi a Terni

  • Uomo disteso a bordo della strada tra lo stupore dei passanti a Terni, intervengono due pattuglie dei carabinieri

  • Infastidiscono la fidanzata, lui tenta di difenderla e viene pestato dal branco: in ospedale

  • Un posto in banca, il Monte dei Paschi di Siena assume: 250 posti di lavoro, opportunità anche in Umbria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento