rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Green

Puliamo il Mondo, torna in Umbria il 30 settembre e l’1-2 ottobre la campagna di Legambiente per un clima di pace

Compie 30 anni l'iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente per ripulire strade, aree verdi, sponde dei fiumi e dei laghi dai rifiuti abbandonati: gli appuntamenti nella nostra regione

Valorizzare il territorio, rendere  le città più pulite e vivibili, creare il senso di comunità unito al rispetto e all’accoglienza: è questo l'obiettivo di Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato di Legambiente, edizione italiana di Clean up the World, che da 30 anni chiama all’azione, a fine settembre, cittadine e cittadini di tutte le età per ripulire insieme dai rifiuti abbandonati aree verdi, strade e piazze, angoli della città, ma anche sponde di fiumi e laghi. CHe quest'anno giunge alla trentesima edizione.

Quest’anno la campagna, che ha come tema centrale la pace e la giustizia climatica, andrà in scena in tutta la Penisola il 30 settembre e l’1-2 ottobre. In Umbria, sono oltre 25 gli eventi in programma - da Città di Castello al Lago di Piediluco, passando per l’area del Trasimeno e facendo tappa a Foligno, proseguendo fino ad Amelia, solo per citarne alcuni - e che vedranno impegnati centinaia di volontari tra studenti, amministrazioni comunali, scuole, associazioni e i circoli locali di Legambiente.

"La campagna ha l’obiettivo di restituire alla cittadinanza aree verdi, strade e luoghi migliori, più puliti e liberati dall’incuria e dall’abbandono dei rifiuti grazie all’impegno di volontarie e volontari che vogliono andare oltre, insieme, e impegnarsi nella cura del proprio territorio. La maggior parte dei rifiuti che vengono raccolti sono per lo più legati ad azioni di vita quotidiana e alla frequentazione di questi luoghi da parte della cittadinanza, ma questo non esclude che molti dei luoghi oggetto delle pulizie spesso ci consegnano rifiuti ingombranti, per lo più RAEE, pericolosi per l’ambiente e per le persone. La campagna - prosegue Maurizio Zara, Presidente Legambiente Umbria – consente anche di coinvolgere sempre più persone e di fare rete, contribuendo così a costruire alleanze sui territori, a mettere in rete le persone e le associazioni soprattutto locali creando delle vere e proprie relazioni e promuovendo la pace ed il rispetto della diversità, rifiutando la guerra, ogni forma di pregiudizio, odio e discriminazione".

Alcuni appuntamenti 

Venerdì 30 settembre, ci saranno iniziative ad Amelia, Calvi dell’Umbria, Città di Castello, Passignano sul Trasimeno, Spoleto, Tuoro sul Trasimeno.

Sabato 1° Ottobre i volontari dell’ambiente saranno al Parco della Pescaia di Perugia per un Puliamo il Mondo dai Pregiudizi, e a Narni e Norcia.

Infine, domenica 2 ottobre le iniziative saranno a Orvieto, Foligno e Piediluco. In particolare, il circolo di Foligno organizza una intera giornata dedicata alla sostenibilità con un ricco programma che inizierà al mattino con puliamo il mondo e ci accompagnerà fino alle 18.00, orario al quale verrà inaugurato il murales dell’artista e attivista Elena Zecchin, che ha la particolarità di essere fatto con la vernice mangia smog. Nel cuore della Valnerina, invece, i volontari del Circolo Verde Nera si prenderanno cura dell’area circostante il lago insieme alle associazioni del territorio per accendere i riflettori sulla salvaguardia dell’ecosistema lacustre.

Info su come partecipare su https://puliamoilmondo.it/

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puliamo il Mondo, torna in Umbria il 30 settembre e l’1-2 ottobre la campagna di Legambiente per un clima di pace

TerniToday è in caricamento