rotate-mobile
Meteo

Anticipo d’estate nel fine settimana: sole e temperature in aumento. Aspettando un nuovo peggioramento

Le previsioni meteo per i prossimi giorni: sabato e domenica col bel tempo e punte fino a 28 gradi. Da lunedì una circolazione depressionaria potrebbe guastare le feste. I dettagli

Prima le buone notizie: il meteo del weekend sembra voler regalare quasi un anticipo d’estate fra sole e temperature in aumento. Ma da lunedì, ecco la cattiva notizia, una circolazione depressionaria potrebbe arrivare e guastare le feste.

A garantire il bel tempo sarà l’anticiclone “in fase di rimonta e in espansione dall’Europa occidentale verso quella centrale. Le condizioni andranno stabilizzandosi anche su buona parte dello Stivale nel corso dell’imminente weekend – spiegano gli esperti di 3bmeteo.com - e le temperature aumenteranno portandosi su valori anche superiori alle medie sulle regioni centro-settentrionali. Tuttavia sarà da preventivare qualche disturbo locale che interesserà sabato mattina parte del settentrione, nel pomeriggio ancora i rilievi del sud Italia, compresi quelli della Sicilia, con qualche rovescio o temporale. Domenica invece un po’ di instabilità si formerà in giornata in prossimità dei rilievi del nNord Italia, per infiltrazioni di correnti umide dai quadranti occidentali, mentre per il resto sarà un sole molto mite a dominare”. Vediamo i dettagli.

SABATO

Al nord addensamenti tra la notte e il primo mattino su Piemonte, ovest Lombardia e in generale a ridosso della fascia prealpina e su quella pedemontana, con qualche pioggia in esaurimento e con schiarite in arrivo. Per il resto, tempo in gran parte soleggiato, salvo un po’ di variabilità diurna sui rilievi in genere, ma senza fenomeni di rilievo. Al centro, tempo stabile e soleggiato, con qualche nube ad evoluzione diurna sull’Appennino. Al sud in prevalenza poco nuvoloso, ma al pomeriggio ancora variabilità in formazione sulle zone appenniniche e su quelle interne della Sicilia orientale, con alcuni rovesci o temporali più probabili su Calabria e Catanese, localmente anche sul basso Salento, in locale sconfinamento alla costa tirrenica peninsulare ma in esaurimento in serata. In Sardegna ben soleggiato. Temperature in ulteriore lieve aumento, massime fino a 27/28°C su isole maggiori e interne tirreniche.

DOMENICA

Al nord inizialmente soleggiato o poco nuvoloso salvo addensamenti su Friuli, alto Veneto e Trentino. Al pomeriggio variabilità sulle zone alpine con qualche pioggia o temporale in arrivo su alto Piemonte, alta Lombardia, alto Veneto e Friuli, in serata anche su Valle d'Aosta e Piemonte centro-occidentale. Al centro, in prevalenza soleggiato, con un po’ di variabilità diurna in formazione sull’Appennino con isolati piovaschi non esclusi sul settore laziale-abruzzese, in esaurimento in serata. Al sud in prevalenza soleggiato o poco nuvoloso, con lieve variabilità pomeridiana lungo l'Appennino e sulle zone interne della Sicilia orientale. In Sardegna tempo soleggiato. Temperature stabili o in ulteriore lieve aumento.

PROSSIMA SETTIMANA

La rimonta dell’alta pressione che favorirà un weekend tutto sommato stabile e con temperature in aumento, sembrerebbe interrompersi già dai primi giorni della prossima settimana su alcune regioni. “In prossimità delle isole britanniche – aggiungono gli esperti - andrebbe scavandosi sin da lunedì una circolazione depressionaria che nei giorni immediatamente successivi guadagnerebbe terreno verso l’Europa centrale, insidiando il tempo su parte delle nostre regioni. Le più esposte sarebbero prima di tutto quelle settentrionali, dove le condizioni andrebbero deteriorandosi già lunedì, con intensificazione di rovesci e alcuni temporali a partire dalle zone alpine. Tra martedì e mercoledì l'instabilità potrebbe trovare la spinta necessaria per coinvolgere anche le regioni di nordest e parte di quelle centrali, specie tirreniche, con altre piogge e temporali. Sembrerebbero più riparate invece le regioni del sud Italia, ancora sotto la protezione dell'anticiclone e con temperature anche piuttosto elevate, tanto che non sarebbero da escludersi locali punte intorno a 30°C da metà settimana. Al contrario le regioni settentrionali e parte di quelle centrali vedrebbero un certo ridimensionamento delle temperature, proprio per la minor presenza del sole e per i fenomeni di instabilità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anticipo d’estate nel fine settimana: sole e temperature in aumento. Aspettando un nuovo peggioramento

TerniToday è in caricamento