rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Meteo

Spunta il sole, ma è quasi un “miraggio”: le previsioni per le prossime ore e per il primo maggio

Parentesi di bel tempo e temperature in rialzo, poi una nuova fase instabile “abbraccerà” l’Italia a partire da martedì 30 aprile: i dettagli

Una parentesi quasi estiva che sembra però destinata a chiudersi presto. La corrente di aria africana che ha scacciato la circolazione di stampo invernale, portando sole e temperature in aumento, dovrebbe infatti avere le ore contate. “Dalla giornata di martedì 30 aprile – spiegano gli esperti di 3bmeteo.com - il progressivo avanzamento verso il Mediterraneo centrale di un vortice di bassa pressione nato su Gibilterra, porterà un nuovo peggioramento del tempo. Durerà molto poco quindi questa nuova fase dal sapore semiestivo e poi tornerà subito la pioggia che nella giornata di mercoledì 1 maggio potrà essere localmente intensa su alcune regioni”. Vediamo come andrà.

Oggi, lunedì 29 aprile, sono previste condizioni di tempo stabile e soleggiato sull’Italia con qualche modesto disturbo nuvoloso al nordovest associato a fenomeni del tutto isolati. Le temperature saranno in ulteriore lieve aumento ovunque con punte fino a 27/28°C.

Martedì, nubi in aumento al nordovest e sulla Sardegna con qualche piovasco o temporale più probabile dal pomeriggio. Ancora in prevalenza soleggiato altrove, ma con tendenza verso sera a qualche pioggia anche sulla Sicilia occidentale. Le temperature tenderanno a diminuire leggermente da ovest, saranno ancora stabili e dal sapore estivo a est.

Mercoledì primo maggio, la perturbazione associata al vortice ciclonico raggiungerà tutta l’Italia, portando piogge e temporali, anche intensi al nordovest, Lombardia, Emilia occidentale, isole maggiori, fascia centrale tirrenica e Campania. Resteranno più protette dal maltempo il Triveneto, l’Emilia orientale, la Romagna, il medio basso Adriatico e lo Ionio dove locali fenomeni non sono comunque esclusi. Le temperature saranno in generale diminuzione, la ventilazione tesa dai quadranti meridionali.

Nei giorni successivi, il bacino centrale del Mediterraneo continuerà a ospitare un’area di bassa pressione che sarà responsabile di nuove condizioni di instabilità sull’Italia. Attese ancora piogge e locali temporali con un ulteriore lieve calo delle temperature.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spunta il sole, ma è quasi un “miraggio”: le previsioni per le prossime ore e per il primo maggio

TerniToday è in caricamento