rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Meteo

Arriva il super anticiclone africano: capodanno tra sole, nebbie e caldo anomalo

Le previsioni meteo per i prossimi giorni. Gli esperti: sconsigliato, oltre che vietato, l’uso di botti e fuochi pirotecnici, con questo clima i gas di combustione rischiano di creare una miscela velenosa per la resporazione”

Caldo “anomalo” con la colonnina di mercurio che si attesterà su valori più simili a quelli di maggio o giugno che non su quelli dell’inverno. Ma la fine del 2021 e l’inizio del 2022 saranno segnati – soprattutto in particolari zone dell’Italia – anche dalla consistente presenza di nebbie. Ecco le previsioni per i prossimi giorni curate da 3bmeteo.com: tutti gli aggiornamenti sul sito.

Una massa d’aria di matrice africana inizia a risalire verso l’Europa a iniziare dal settore iberico dove il caldo anomalo comincia già a farsi sentire con temperature che in Murcia hanno raggiunto i 26 gradi.

Attese anche nel Belpaese temperature in quota che somiglieranno più ai mesi di maggio o di giugno. Secondo gli esperti di 3bmeteo, si tratta di “qualcosa di veramente eccezionale anche e soprattutto perché interesserà gran parte dell’Europa. Caldo anomalo quindi ma non ovunque, anche se le temperature saranno diffusamente sopra media, gli scarti maggiori con la normalità li avremo soprattutto in collina e in montagna e in generale laddove ci sarà più sole. Sole che non interesserà tutti i settori a causa del ristagno di umidità nei bassi strati che favorirà nebbie, nubi basse e inversioni termiche nelle valli più estese come la Val Padana e anche localmente lungo i litorali. Un anticiclone che potrebbe insistere anche nei primi giorni di gennaio anche se sotto la Befana è intravisto un possibile cambio di rotta”.

Così a san Silvestro

Al nord Sole pieno su Alpi e Prealpi con temperature molto miti sia nei valori minimi che in quelli massimi, massime superiori ai 14-15°C alla quota di 1500m, zeri termici compresi tra i 3600-3800m dei settori occidentali e i 3200m di quelli orientali. Nebbie, nubi basse e foschie persistenti sui settori di pianura e a tratti lungo i litorali liguri con temperature più basse, difficilmente sopra ai 10°C in Val Padana e possibili deboli gelate all’alba lungo il corso del Po.
Al centro, sole pieno su colli e monti con temperature molto miti e zeri termici fino a 3600m, anche 4000m in Sardegna. Foschie, nebbie e locali nubi basse lungo i litorali toscani, della Sardegna e nelle valli toscane nonché a tratti lungo l’Adriatico specie sulle Marche. Più soleggiato su Lazio e Abruzzo.
Al sud, sole prevalente salvo foschie, locali nebbie e nubi basse nelle ore notturne ed al primo mattino sulle pianure interne e localmente sui litorali tirrenici, il Trapanese e sul Salento. Sole pieno su colli e monti. Temperature in aumento specie in collina e montagna. Ventilazione debole o assente. Mari calmi.

Così a Capodanno 2022

Al nord, soleggiato su Alpi e Prealpi con temperature sempre molto miti, anche superiori ai 15-16°C alla quota di 1500m, zeri termici tra i 3600m del Nordovest e i 3200m del Nordest. Nebbie, nubi basse e foschie diffuse e persistenti sui settori di pianura e lungo i litorali liguri con temperature massime basse, difficilmente sopra ai 10°C in Val Padana. Possibile qualche debole gelata all'alba lungo il Po. Non escluse locali pioviggini sulla costa ligure.

Al centro, sole pieno su colli e monti con temperature eccezionalmente miti e zeri termici fino a 3700m. Foschie, nebbie e nubi basse più diffuse sulle valli interne e lungo i litorali, anche della Sardegna, localmente anche persistenti nell'arco della giornata.
Al sud, foschie, locali nebbie e nubi basse sulle pianure interne, sui litorali tirrenici e sul Salento localmente anche persistenti nell'arco della giornata, sole pieno su colli e monti. Temperature stazionarie o in lieve calo in pianura. Ventilazione debole o assente. Mari calmi.

Gli esperti di 3bmeteo, ricordano poi che “a causa delle forti inversioni termiche e del ristagno di aria nei bassi strati indotti dalle condizioni anticicloniche, è fortemente sconsigliato oltre che vietato, l’utilizzo di fuochi pirotecnici di qualsiasi natura, sia luminosa che esplosiva. I gas di combustione e le polveri sottili composte prevalentemente da zolfo, fosforo, carbonio non si dissolverebbero nell’atmosfera creando una miscela davvero velenosa per la respirazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il super anticiclone africano: capodanno tra sole, nebbie e caldo anomalo

TerniToday è in caricamento