Meteo

“Maledetta primavera”, il meteo fa ancora le bizze: le previsioni per la settimana

Pioggia e sereno continueranno ad alternarsi nei prossimi giorni, temperature sotto la media del periodo. Tempo instabile e acquazzoni in particolare nella giornata di giovedì

Nella giornata di oggi, domenica 18 aprile, è attesa la risalita di una perturbazione più attiva dal Sud, con precipitazioni sporadiche su Umbria. Il tutto, in un contesto climatico ancora fresco per il periodo, con neve mediamente dai 1100-1400m, ma a tratti più in basso sui settori appenninici a confine con Emilia Romagna, Marche e sulla zona di Amatrice. Tra lunedì e martedì instabilità diurna diffusa, con ulteriori rovesci a macchia di leopardo sulle zone interne, specie appenniniche. La primavera prosegue dunque fresca e instabile. Tutti gli aggiornamenti sul sito di 3bmeteo.com.

DOMENICA

Condizioni meteo in peggioramento sulle regioni del medio versante tirrenico, complice la presenza di un vortice freddo in quota contestualmente ad una depressione sui mari meridionali. Nubi in generale aumento con precipitazioni più sporadiche su alto Lazio e Umbria centro-meridionale, nonché su bassa Toscana (Maremma e Amiatino) e localmente su aree appenniniche, Lucchesia e Massese. Temperature in leggero calo, sotto le medie del periodo, con neve in Appennino in genere dai 1100-1400m di quota.

LUNEDÌ

La circolazione si mantiene depressionaria e piuttosto fredda. Giornata variabile tra nubi irregolari e aperture. Tra pomeriggio e prima serata numerosi rovesci localizzati in formazione sulle zone interne e in particolare sulle aree appenniniche. Temperature senza particolari variazioni; clima piuttosto freddo per il periodo, con neve dai 1100-1400m.

MARTEDÌ

Nonostante la pressione sia in graduale rialzo, rimane in eredità un regime piuttosto instabile sulle regioni del medio versante tirrenico. Infatti dopo una mattinata discreta tra sole e nubi irregolari, avremo uno sviluppo di nuovi locali rovesci sulle zone interne nel corso del pomeriggio, specie a ridosso dell’Appennino. Temperature in leggero rialzo.

MERCOLEDÌ

La pressione diminuisce favorendo l’arrivo di aria più umida che determina un rapido aumento delle nubi con deboli piogge in serata.

GIOVEDÌ

Un’area di bassa pressione abbraccia la regione determinando una giornata di tempo instabile con acquazzoni o temporali in attenuazione nel corso della serata. Nello specifico sulle pianure settentrionali cieli molto nuvolosi o coperti con piogge e rovesci anche temporaleschi, in assorbimento dalla sera; sulle pianure meridionali cieli molto nuvolosi o coperti con piogge e rovesci anche temporaleschi. In serata attenuazione dei fenomeni. Sull’Appennino cieli molto nuvolosi o coperti con deboli piogge, in temporanea intensificazione pomeridiana.

VENERDÌ

Infiltrazioni umide raggiungono la regione, determinando una giornata irregolarmente nuvolosa con solo parziali schiarite pomeridiane. Nello specifico sulle pianure settentrionali cieli molto nuvolosi o coperti con parziali aperture durante la seconda parte della giornata; su pianure meridionali e Appennino nubi sparse alternate a schiarite per l’intera giornata.

SABATO

Pressioni medio-alte interessano la regione garantendo tempo stabile e parzialmente soleggiato. Nello specifico sulle pianure settentrionali giornata in prevalenza poco nuvolosa, salvo presenza di nubi sparse al mattino; su pianure meridionali e Appennino nubi sparse alternate a schiarite per l’intera giornata.

DOMENICA

La pressione cede rapidamente favorendo l’ingresso di aria più umida responsabile di un peggioramento nella seconda parte del giorno con deboli piogge sparse. Nello specifico su pianure settentrionali, pianure meridionali e sull’Appennino, nubi in progressivo aumento con deboli piogge dal pomeriggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Maledetta primavera”, il meteo fa ancora le bizze: le previsioni per la settimana

TerniToday è in caricamento