rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Meteo

Inverno col freno a mano tirato: niente freddo, ma le piogge bussano alla porta

Le previsioni meteo: inizio settimana con le possibili incursioni di un fronte atlantico, poi il clima torna mite. Rischio nebbia

Un intero inverno che ha davvero poche probabilità di recuperare in quel che ci resta del mese di febbraio. Anche i giorni di carnevale infatti si annunciano poco movimentati con un flusso atlantico alto in latitudine e le fasce delle alte pressioni più propense ad interessare il sud Europa e il Mediterraneo. Il periodo in questione (24 febbraio - 1 marzo) si aprirà con l’eredità di un veloce fronte freddo che transiterà sulla Penisola tra lunedì 21 e martedì 22: temperature ancora basse nei valori minimi ma che poi tenderanno a recuperare col passare dei giorni soprattutto in quelli massimi, tornando sopra la media. Ma se il freddo si terrà lontano dalla Penisola, non è detto che debba farlo anche la pioggia, con la possibilità che qualche perturbazione atlantica riesca a raggiungere parte dell’Italia. Difficile dire se e quando potrà avvenire ma l’attenzione è puntata sui giorni finali quindi 27 e 28.

Stringendo il dettaglio sull’Umbria, secondo gli esperti di 3bmeteo, “nubi in aumento nel weekend, con qualche possibile breve spunto piovoso su Appennino, alta Toscana, localmente sull’Umbria settentrionale” e “clima relativamente mite per il periodo, specie in collina e in montagna. Possibile qualche banco di nebbia o foschia sulle valli interne più soggette. Lunedì 21 transita un fronte freddo responsabile di acquazzoni e rapidi rovesci, nonché di qualche fiocco di neve in Appennino dai 1100-1400m. Tutti gli aggiornamenti sul sito.

DOMENICA

Lievi infiltrazioni atlantiche saranno complici di una giornata dal cielo irregolarmente nuvoloso su Toscana, Umbria e Lazio, specie nella prima parte del giorno, con possibilità di isolati quanto deboli e brevi spunti piovosi la notte e alle prime ore del mattino. Nel coro del giorno nubi in progressivo diradamento, salvo insistere sul medio-basso Lazio.  Temperature stazionarie o in lieve calo.

LUNEDÌ

Nubi in aumento con deboli pioviggini sulla medio-alta Toscana e occasionalmente Umbria e basso Lazio. Tra pomeriggio e sera transita un fronte freddo e instabile da nord con rovesci sparsi, acquazzoni e qualche temporale in rapida traslazione dalla Toscana verso Umbria e Lazio. Nebbie o nubi basse sul Valdarno. Venti moderati o forti occidentali, con forti raffiche specie sulle coste in generale e in particolare sul basso Livornese. Temperature massime in lieve calo, più sensibile in quota verso sera-notte.

MARTEDÌ

Giornata contraddistinta dal bel tempo su Toscana, Umbria e Lazio. Ventilazione prevalentemente settentrionale con rinforzi sulle zone costiere e sub-costiere. Temperature minime in calo, prevalentemente raggiunte prima della mezzanotte; massime senza grosse variazioni in pianura.

MERCOLEDÌ

Un campo di alte pressioni abbraccia la regione garantendo tempo stabile ed assolato ovunque. Nello specifico su pianure settentrionali, pianure meridionali e Appennino, cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l’intera giornata.

GIOVEDÌ

Un campo di alte pressioni abbraccia la regione garantendo tempo stabile e soleggiato, salvo qualche innocuo annuvolamento in arrivo serale. Nello specifico su pianure settentrionali e sull’Appennino, cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata, salvo la presenza di qualche addensamento serale; sulle pianure meridionali cieli inizialmente poco o parzialmente nuvolosi ma con nuvolosità in aumento a partire dal pomeriggio.

VENERDÌ

Una circolazione depressionaria si approfondisce sulla regione determinando molte nubi sin dal mattino con piogge in arrivo pomeridiano ed in intensificazione serale. Nello specifico, su pianure settentrionali e Appennino nubi in progressivo aumento con deboli piogge dal pomeriggio, in intensificazione in serata con rovesci anche a carattere temporalesco; sulle pianure meridionali cieli inizialmente poco o parzialmente nuvolosi ma con nuvolosità in rapido aumento a partire dal pomeriggio, responsabile di deboli piogge e rovesci, anche temporaleschi.

SABATO

Un campo di alte pressioni abbraccia la regione garantendo tempo stabile ed assolato ovunque. Nello specifico su pianure settentrionali, pianure meridionali e Appennino cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l’intera giornata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inverno col freno a mano tirato: niente freddo, ma le piogge bussano alla porta

TerniToday è in caricamento