rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Meteo

Arrivano i “giorni della Merla”, i più freddi dell’anno: le previsioni meteo

L’anticiclone delle Azzorre tiene a bada le correnti gelide che soffiano dai Balcani: nebbie e foschie tengono banco mala colonnina di mercurio potrebbe tendere al rialzo

L’aria molto fredda di matrice balcanica che condurrà un ultimo fronte di instabilità sull’Italia nella giornata di lunedì, prenderà definitivamente la via dell’Europa orientale da martedì lasciando maggiore spazio di azione all’anticiclone delle Azzorre. Anticiclone che tuttavia resterà con i suoi massimi sull’Europa occidentale consentendo ancora su parte della penisola qualche lieve infiltrazione fredda che potrà causare degli annuvolamenti, in generale non rilevanti in termini di precipitazioni. Non sarà comunque sole ovunque anche a causa delle nebbie e delle foschie che interesseranno le pianure del Nord e a tratti le valli del Centro. Più anticiclone dunque da martedì ma non sempre con cieli sereni, poi tra mercoledì e giovedì avremo una maggiore nuvolosità marittima di matrice mediterranea che potrà portare qualche debole fenomeno sulle zone tirreniche, nulla di più. Il contesto climatico sarà in leggera mitigazione al centro sud, mentre al nord, stante le nebbie, non avremo sostanziali variazioni con clima che resterà freddo, anche gelido la notte. Sussiste, insomma, la possibilità di un peggioramento proprio all’inizio del periodo conosciuto come “i giorni della Merla” ma che non possiamo valutare qualitativamente per le troppe variabili ancora in gioco. Le temperature stante questa tendenza sarebbero in lieve aumento fino a giovedì, poi in calo per la fine del mese. Tutti gli aggiornamenti su www.3bmeteo.com.

LUNEDÌ

Correnti abbastanza fredde da nordest interessano il centro, ma risultano secche su Toscana, Lazio e Umbria dove è prevista l’ennesima giornata soleggiata o al più a tratti parzialmente nuvolosa, in particolar modo sui settori appenninici orientali e sul basso Lazio dalla serata, qui con il rischio di qualche fugace piovasco. Qualche nebbia tra notte e mattina sulle vallate tosco-umbre, Reatino e Frusinate. Temperature senza particolari variazioni.

MARTEDÌ

Ancora alta pressione su Toscana, Umbria e Lazio a garanzia dell’ennesima giornata stabile e secca, pur con tendenza ad aumento della nuvolosità sul comparto toscano specie nord occidentale. Ancora possibilità di nebbie tra notte e mattino su vallate tosco-umbre. Ancora gelate diffuse la notte e al primo mattino su vallate e pianure interne; massime in lieve rialzo.

MERCOLEDÌ

L’alta pressione si indebolisce parzialmente, favorendo l’ingresso di correnti più umide responsabile di un rapido aumento della nuvolosità sulla Toscana con cieli sino a molto nuvolosi o coperti. Nubi in graduale aumento anche su Umbria e alto Lazio entro sera con al più isolate pioviggini; più soleggiato altrove. Temperature in rialzo nei valori minimi.

GIOVEDÌ

Infiltrazioni umide raggiungono la regione determinando molte nubi con cieli in prevalenza nuvolosi o molto nuvoloso, ma senza fenomeni degni di nota.

VENERDÌ

La pressione torna ad aumentare, favorendo un rapido diradamento delle nuvolosità sino a cieli sereni o poco nuvolosi già dal pomeriggio. Nello specifico, sulle pianure settentrionali cieli inizialmente molto nuvolosi o coperti ma con ampi e veloci rasserenamenti dalla tarda mattinata fino a cieli sereni o poco nuvolosi; sulle pianure meridionali giornata in prevalenza poco nuvolosa, salvo presenza di nubi sparse al mattino; sull’Appennino cieli molto nuvolosi o coperti con ampi rasserenamenti dal tardo pomeriggio fino a cieli sereni o poco nuvolosi.

SABATO

Un campo di alte pressioni abbraccia la regione garantendo tempo stabile ed assolato ovunque. Nello specifico su pianure settentrionali, pianure meridionali e Appennino cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l’intera giornata.

DOMENICA

La pressione diminuisce favorendo l’arrivo di aria più umida che determina un rapido aumento delle nubi, sino a cieli molto nuvolosi dal pomeriggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i “giorni della Merla”, i più freddi dell’anno: le previsioni meteo

TerniToday è in caricamento