rotate-mobile
Meteo

Temporali e aria fresca dalla Scandinavia, l’estate sta finendo: che tempo farà nei prossimi giorni

Fine agosto sotto il rischio del maltempo, settembre comincia meglio ma per sabato è possibile un arrivo di “infiltrazioni instabili”. Calo termico su tutta la penisola

Siamo ormai agli sgoccioli della stagione estiva: il primo settembre entra ufficialmente l’autunno meteorologico anche se l’estate traballa già da un bel po’. “Il mese di agosto – spiegano gli esperti di 3bmeteo.com - è stato testimone di diverse ondate temporalesche con conseguenze anche drammatiche su alcune regioni e la situazione non sembra destinata a stabilizzarsi. Questo perché tra il nord Europa e il nord Atlantico, due azioni diverse ma con lo stesso obiettivo stanno esercitando la loro influenza. Da un lato abbiamo correnti provenienti dalla Scandinavia che scorrono in moto retrogrado sotto un grosso scudo anticiclonico posizionato tra il Regno Unito e il mare del Nord, dall’altro infiltrazioni umide atlantiche che cercano di muovere passi verso levante”.

Le previsioni

“Le cose andranno così”, dicono i meteorologi. “Sul nostro settore prevarrà l’influenza delle correnti scandinave, un fronte è atteso sulla Penisola tra il 30 e il 31 agosto: sarà un fronte piuttosto lento in quanto sarà il risultato di un confronto tra l’aria più fredda in arrivo da nordest e le correnti più umide e calde in arrivo da ovest, per cui avrà modo di portare fenomeni anche intensi e temporaleschi. Le regioni più a rischio saranno quelle centrosettentrionali, ma temporali sono attesi anche al sud, soprattutto peninsulare e in particolare nelle ore centrali della giornata”.

Tra il primo e il 3 settembre, “le correnti fredde retrograde saranno scalzate verso il comparto baltico da un rinforzo della depressione atlantica. Ciò garantirà una parziale rimonta anticiclonica sul bacino centrale del Mediterraneo ma anche la preparazione a delle nuove infiltrazioni instabili. Queste potrebbero riuscire a portare nuovi forti temporali al centronord nella giornata del 3, ma temporali seppur in forma più isolata potrebbe colpire già dal primo settembre. Le regioni meridionali dovrebbero risultare più protette dall’anticiclone e risentire anche di un aumento delle temperature”.

Le temperature

LUNEDÌ

Valori generalmente in linea salvo che in Sardegna dove resiste un sopra media e sul medio Adriatico dove si potrà registrare un leggero sotto media. Afa comunque elevata lungo i litorali e sulla Val Padana.

MARTEDÌ

Atteso un calo termico a iniziare dal nordovest per il transito di una perturbazione, lieve aumenti al centro e in Sardegna con massime sull’isola sopra media.

MERCOLEDÌ

Il calo termico si propaga al nordest e parte del centro soprattutto lato Adriatico che potrebbe scivolare un po’ sotto media. Permane caldo moderato sulle isole maggiori con massime fino a 35°C. Sopra media di poco anche la Puglia.

GIOVEDÌ
Una generale diminuzione è attesa sui settori peninsulari e anche sulle isole maggiori. I valori si normalizzano considerato l’ingresso in settembre. Permane un leggero sopra media su Sardegna e Sicilia

GIORNI SEGUENTI

Un nuovo aumento delle temperature è atteso sulle isole maggiori e anche al sud peninsulare, mentre al centro e al nord non sono attese sostanziali variazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Temporali e aria fresca dalla Scandinavia, l’estate sta finendo: che tempo farà nei prossimi giorni

TerniToday è in caricamento