Coronavirus, proroga per il cambio delle gomme invernali

Con l'emergenza sanitaria in corso ed il lockdown, slittano anche i termini per il cambio degli pneumatici invernali, scaduti il 15 Aprile

Come recita il Codice della Strada, a partire dal 15 aprile di ogni anno decade l’obbligo per gli automobilisti di montare sulla propria auto le gomme invernali, pertanto diventa necessario il cambio con gli pneumatici estivi o con le gomme quattro stagioni.

L’obbligo delle dotazioni invernali scatta ogni anno il 15 novembre.

Data però l'emergenza Coronavirus, la Motorizzazione Civile con una circolare ha comunicato che ci saranno 30 giorni di tolleranza (fino al 15 maggio) per il passaggio senza incorrere in una sanzione.

L’allentamento del lockdown, fissato a partire dal 3 maggio, dovrebbe sulla carta dare la possibilità agli automobilisti di mettersi in regola. E' però probabile che ci siano code ed assembramenti presso i gommisti, motivo per il quale è possibile che il Ministero dei Trasporti intervenga per chiedere una ulteriore proroga. 

Per quanti ancora dovessero avere montate le gomme invernali, in attesa di fare il cambio con quelle estive si consiglia di alzare la pressione di 0,2 bar rispetto al gonfiaggio previsto per le gomme estive di pari misura.

Inoltre, a partire dal 4 Maggio, sarà possibile dare seguito all’attuazione della riforma recata dal decreto legislativo n. 98/2017, quella che prevede l’introduzione del Documento Unico di Circolazione. Ne avevamo già scritto qui.

Dal 4 maggio 2020 sarà dunque possibile il rilascio del Documento Unico di Circolazione e di proprietà in caso di immatricolazione, reimmatricolazione e passaggio di proprietà' delle autovetture e dei motocicli, nonché il rilascio del duplicato in caso di furto, smarrimento, distruzione o deterioramento dell'originale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bancomat “intelligente”, stampa ed eroga banconote: arriva da Terni l’idea che sfida il riciclaggio di denaro

  • Emergenza Coronavirus: indice di contagio e “rischio alto”, l’Umbria in bilico sulla zona rossa

  • Concorsi pubblici al comune. Ventotto posti per varie figure professionali, arrivano i bandi: "Opportunità per la città"

  • Ordinano la pizza e rapinano il fattorino: calci e pugni per rubare una manciata di euro

  • Un cavallo bianco avvistato in via Murri. La raccomandazione: “Procedete con cautela se vi trovate in zona”

  • Spoleto “chiama” Terni: “Costruiamo finalmente la Provincia del Nera contro il potere perugino centrico”

Torna su
TerniToday è in caricamento