rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Notizie

L’autunno “caldo” degli aumenti, dal primo novembre costa di più anche fare la revisione auto

Incremento di quasi 10 euro, in un centro autorizzato si spenderanno poco meno di 80 euro. Previsto un “bonus veicoli sicuri”, ma i soldi sono pochi e molti automobilisti resteranno a bocca asciutta

Nel lungo elenco di aumenti che caratterizzano questo autunno “caldo” per i conti delle famiglie italiane, va registrata un’altra voce: quella relativa alla revisione auto. Dal primo novembre, come deliberato lo scorso agosto con un decreto del ministro di infrastrutture e mobilitò, il servizio aumenterà di 9,95 euro.

Tra una settimana, dunque, la tariffa della revisione auto sarà di 54,95 euro se eseguita presso la motorizzazione civile o di 79,02 euro se effettuata in un centro revisioni autorizzato.

Più nel dettaglio, i costi saranno così suddivisi: 54,95 euro per la revisione; 12,09 euro per l’Iva al 22%; 10,20 euro per i diritti destinati alla motorizzazione; 1,78 euro per il bollettino postale.

Per tentare di frenare la corsa dei costi, sarà introdotto il cosiddetto “bonus veicoli sicuri” che avrà validità per il triennio 2021-2023. Attraverso questo provvedimento, lo Stato rimborserà una quota pari a 995 euro. Ci sono però delle limitazioni, anzitutto di ordine finanziario: il fondo sarà finanziato con 4 milioni di euro per ogni anno che copriranno circa 400mila revisioni su un totale annuo - stimato - prossimo a 15 milioni.

Il bonus sarà utilizzabile per un solo veicolo a persona e per una sola volta nel triennio e potrà essere richiesto attraverso il portale che sarà disponibile sul sito del ministero delle infrastrutture (probabilmente) entro il prossimo 21 dicembre.

I soldi disponibili sono ad esaurimento e saranno destinati ai primi automobilisti che ne faranno richiesta, registrandosi al portale tramite Spid, carta d'identità elettronica o carta nazionale dei servizi. Bisognerà indicare il proprio codice fiscale, l’Iban e la targa del veicolo revisionato. E sperare di essere tra i primi ad avere presentato richiesta per non restare a bocca asciutta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’autunno “caldo” degli aumenti, dal primo novembre costa di più anche fare la revisione auto

TerniToday è in caricamento