Bollo auto 2020, esenzioni e modalità di pagamento: ecco cosa cambia

Il pagamento della tassa meno amata dagli automobilisti italiani avverrà ora solo tramite il portare PagaPA; esenzioni totali per alcuni tipi di auto e grande incentivazione per le nuove immatricolazioni di auto elettriche o ibride

Sono tante le novità per gli automobilisti apportate dal 2020, come ad esempio l’introduzione del Documento Unico di Circolazione, ma una in particolare riguarda l’odiata tassa del bollo auto.

Infatti, parlando della tassa automobilistica, la prima cosa a cambiare nel 2020 è la modalità di pagamento che dovrà essere effettuata tramite PagoPa, il nuovo sistema on line messo a punto dall’Agenzia delle Entrate. Questa novità non cambia granchè all'utente (fuorché la commissione di 1,50 euro che viene applicata dal sistema).

Bollo auto, sistema PagoPA: cos'è e cosa cambia

PagoPA, spiega il governo sul portale ufficiale, non è una piattaforma dove pagare, bensì "una nuova modalità per eseguire tramite i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti, tutti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata”. Già dal 2019, ad esempio, la USL Umbria 2 prevede il pagamento dei ticket per le prestazioni sanitarie via portale PagoPA.

Ancora, sulle istruzioni di pagamento si legge: “Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’applicazione mobile dell’Ente o attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come ad esempio le agenzie di banca, gli home banking, gli sportelli ATM, i punti vendita SISAL, Lottomatica e Banca 5 e presso gli uffici postali".

A chi spettano gli sconti sul bollo auto

Oltre alle variazioni sul metodo di pagamento, il 2020 porta anche sconti sul bollo auto. La buona notizia non è però per tutti gli automobilisti. Infatti, uno sconto del 50% è previsto solo per i possessori di auto e moto di interesse storico e collezionistico con anzianità di immatricolazione compresa tra i venti e i ventinove anni. Esenzione totale del bollo, invece, per un determinato periodo (a seconda della regione di residenza), per chi acquista un’auto ibrida o un’auto elettrica. Questo per incentivare la progressiva sostituzione del parco auto con vetture non inquinanti. A questo link potete verificare le agevolazioni per i veiocoli immatricolati nella Regione Umbria.

Bollo auto, come calcolarlo

Il bollo auto deve essere pagato entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza. Il calcolo dell'importo può essere effettuato sulla pagina dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate o sul sito dell’Aci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ottanta ternani in isolamento fiduciario. Via libera per chi non è partito del nucleo familiare

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

  • Ternano nell’area al centro del contagio da Coronavirus: “Paura c’è. La percezione è diversa dalla realtà”

  • Coronavirus, musicista ternano: “Quarantena e precauzioni. Vi spiego le linee guida che ho seguito in Cina"

Torna su
TerniToday è in caricamento