rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Notizie dall'Umbria

Umbria, delirio in farmacia: prende a testate il farmacista perché sono finiti i tamponi

L'aggressione è avvenuta a Ripa, alla vigilia di Natale. L'uomo è stato fermato da un carabiniere fuori servizio

I tamponi per rilevare la positività al Covid sono finiti e il cliente aggredisce il farmacista. Vittima dell’aggressione Ruben Rustici, farmacista e consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Bastia Umbra. L’episodio è avvenuto il 24 dicembre nella farmacia di Ripa, come riportano i quotidiani locali oggi.

L’aggressore, uno straniero identificato da un carabiniere fuori servizio e poi dai militari intervenuti sul posto, avrebbe iniziato a lamentarsi in farmacia per il fatto che i test antigenici - fai da te - fossero finiti. A nulla sarebbero servite le spiegazioni del personale, l’uomo avrebbe preteso di poter acquistare un tampone. Finché il farmacista Rustici è uscito dalla sala dove vengono effettuati i tamponi e ha provato a spiegare all’uomo che non era possibile comperare il test in quanto finiti.

A quel punto l’uomo avrebbe prima dato una manata allo schermo di plexiglass e poi dato una testata tra occhio e tempia al farmacista. L’uomo ha provato ad allontanarsi, ma è stato fermato da un carabiniere in borghese. Nel contempo il farmacista si è recato al Pronto soccorso ed è stato sottoposto anche ad una Tac. Non ha ancora deciso se sporgere – o meno - denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, delirio in farmacia: prende a testate il farmacista perché sono finiti i tamponi

TerniToday è in caricamento