Allerta Coronavirus, la richiesta della Regione. Donatella Tesei: “Collaborazione dalle cliniche private”

La governatrice dichiara: “Appare chiaro che il sacrificio richiesto in questo momento di difficoltà si rende necessario per garantire alla nostra comunità cure adeguate”

Donatella Tesei

“Appare chiaro che il sacrificio richiesto in questo momento di difficoltà si rende necessario per garantire a tutta la nostra comunità cure adeguate ed assistenza continuativa”. Lo dichiara la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei a seguito dell’emergenza sanitaria che sta attraversando il nostro paese. “Ringrazio fin da ora per il fattivo ed importante contributo che le strutture contattate vorranno dare allo sforzo in atto per il contenimento e la cura della pandemia. Ora, più che mai, è necessario fare squadra. Sono certa che ognuno di noi sia pronto a fare la propria parte per il bene comune”.

La richiesta ad alcune strutture sanitarie private

A tal proposito la Regione Umbria ha chiesto ad alcune strutture sanitarie private - Lami, Porta Sole, Liotti, Villa Fiorita, Villa Aurora - la disponibilità a fornire ai servizi delle aziende sanitarie pubbliche alcuni dispositivi e apparecchiature utilizzate nelle sale operatorie e qualunque altra strumentazione utile per l’assistenza a pazienti da destinare a terapie sub-intensive e/o intensive. Il tutto prendendo atto che è già stata data indicazione dalla Regione alle strutture sanitarie private di sospendere tutte le attività programmate e procrastinabili, fatte salve, quindi, le urgenze in atto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la ricerca: ecco quale sarà per l’Umbria il “giorno zero”. La proposta: provare a riaprire gradualmente

  • Emergenza Coronavirus, una splendida notizia arriva dalla struttura del ternano: negativi tutti i test

  • Coronavirus, la mappa del contagio: stop ai pazienti positivi a Terni città. Il dato si rafforza e dà speranza

  • Coronavirus, una grande speranza si accende su Terni e provincia. L’analisi comparata

  • Coronavirus, l’aggiornamento dalla mappa del contagio: a Terni città tornano a salire i soggetti positivi

  • Fugge dalla finestra per scampare ai controlli e perde la cocaina. Ritrovato sul letto del torrente Serra privo di sensi

Torna su
TerniToday è in caricamento