rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Notizie dall'Umbria

"Alzati e cedimi il posto", sotto processo per aver preso a bastonate un passeggero

Secondo la Procura l'uomo avrebbe preteso che un minorenne gli lasciasse il posto a sedere, nonostante altri sedili liberi. Contestata l'aggravante dell'uso di un'arma e dei futili motivi

Bastonate sul minimetrò per aver il posto libero. Un uomo di 65 anni, difeso dall’avvocato Gianluca Calvieri, è accusato di lesioni aggravate nei confronti di un minorenne.

L’imputato, secondo l’accusa, “al fine di reclamare un posto a sedere occupato all’interno della vettura del minimetrò, anche se ve ne erano altri liberi, cagionava” ad un passeggero, minorenne delle lesioni “utilizzando un bastone di legno”. Il ragazzino veniva soccorso e medicato per un “trauma contusivo rachide cervicale, emitorace sinistro e arto superiore sinistro senza fratture”, con prognosi di 5 giorni.

Secondo la denuncia l’uomo avrebbe colpito con il bastone il ragazzo prima al collo e poi su spalla e braccio, che il ragazzo aveva alzato per parare i colpi.

All’imputato sono state contestate anche le circostanze aggravanti per “aver commesso il fatto mediante l’utilizzo di armi, per futili motivi e in danno di un minore di anni 18”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Alzati e cedimi il posto", sotto processo per aver preso a bastonate un passeggero

TerniToday è in caricamento