rotate-mobile
Notizie dall'Umbria

Umbria, guida come un pazzo in città: "Il mio amico sta male, lo porto in ospedale", ma è una balla

Era senza patente e ha anche provato a scappare. Accaduto a Perugia

A tutto gas a Madonna Alta. Poi la balla, il tentativo di fuga, la maxi multa e il sequestro dell'auto. E' successo nella notte tra il 23 e il 24 novembre. Tutto è cominciato con i carabinieri che intercettano un'auto a tutta velocità lungo via Madonna Alta. Il conducente, al momento del controllo, ha raccontato ai militari "che si stava recando in ospedale per accompagnare un suo amico colpito da un malore". Così i militari li hanno scortati verso il Santa Maria della Misericordia.   

Lungo la strada l'uomo alla guida ha tentato la fuga, ma non è andato lontano. Inseguito dai carabinieri e da una volante della Questura di Perugia e bloccato. Il "sedicente ferito", un 32enne cittadino tunisino senza fissa dimora, è stato portato in ospedale dal 118 scortato dai carabinieri, ma al Pronto Soccorso ha rifiutato le cure.

Gli altri carabinieri e i poliziotti hanno identificato gli altri a bordo dell'auto: un tunisino 32enne residente a Perugia (il conducente) ed un connazionale 29enne senza fissa dimora. Il guidatore è risultato sprovvisto di patente ed è stato sanzionato. Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo di tre mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, guida come un pazzo in città: "Il mio amico sta male, lo porto in ospedale", ma è una balla

TerniToday è in caricamento