rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Notizie dall'Umbria

Umbria, lite nel locale finisce con una bottigliata in testa ad una ragazza. Ventisettenne denunciata per lesioni aggravate

La polizia è intervenuta a Ponte San Giovanni. L'assalitrice si sarebbe scagliata contro la vittima e le avrebbe anche strappato i capelli

La Polizia ha denunciato una ragazza di 27 anni per aver aggredito un'altra ragazza, colpendola con una bottigliata alla testa e strappandole alcune ciocche di capelli.

Gli agenti sono intervenuti a Ponte San Giovanni a seguito della segnalazione alla sala operativa della Questura di Perugia di una lite in un locale, nel corso della quale una giovane sarebbe stata aggredita da un'altra ragazza. giunti sul posto gli agenti hanno trovato la vittima, una 27enne, fuori dal locale, assistita da un’amica, che cercava di tamponare la fuoriuscita di sangue dalla testa.

La giovane ha riferito ai poliziotti di essere stata insultata all’ingresso nel locale, senza motivo, da un’altra donna già presente nello stabile e che la discussione sarebbe proseguito all'interno. Al culmine della contesa la donna avrebbe scagliato una bottiglia di vetro contro la vittima colpendola alla testa per poi avventarsi su di lei strappandole una ciocca di capelli.

Mentre il personale del 118 soccorreva la ragazza ferita, gli agenti hanno svolto accertamenti nel locale, chiuso dal proprietario presente sul posto. Quest'ultimo ha detto agli agenti che l’aggressione non era avvenuta nel locale, ma all'esterno, in contraddizione con quanto detto dalla giovane vittima. I poliziotti, però, hanno trovato all’interno del circolo privato, su uno dei tavoli, tracce di sangue e un mazzo di chiavi di proprietà della vittima. Il personale della volante ha rintracciato anche l'autrice dell’aggressione, una 27enne di origini marocchine, e l'ha denunciata per il reato di lesioni aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, lite nel locale finisce con una bottigliata in testa ad una ragazza. Ventisettenne denunciata per lesioni aggravate

TerniToday è in caricamento