rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Notizie dall'Umbria

Sicurezza in Umbria, Sottani: "Aumentano gli episodi di corruzione. Infiltrazioni mafiose? Pnnr e ricostruzione fanno gola"

Il procuratore generale di Perugia ha incontrato i giornalisti in vista della cerimonia per l'anno giudiziario prevista per domani

Droga, furti, ma anche corruzione. Sono i reati che maggiormente interessano l'Umbria per la quale è competente l’ufficio della Procura generale. Lo ha evidenziato il procuratore generale Sergio Sottani, parlando con i giornalisti in vista della cerimonia d'inaugurazione dell'anno giudiziario, prevista per domani in Corte d'appello. “Dagli esami dei flussi delle procure emergono quei reati presenti da tempo sul nostro territorio di competenza, e comuni a tutta Italia. Mi riferisco a quelli legati al traffico di droga, ai reati informatici, alle estorsioni con metodo informatico, poi reati in materia di ambiente” ha aggiunto ancora, evidenziando che “sono molti gli omicidi colposi sia sul lavoro che in seguito a incidenti stradali. Poi reati contro il patrimonio, in particolare i furti nelle abitazioni. Nei confronti dei quali, credo che ci sia una buona risposta da parte di forze dell’ordine e procure. Con questo non posso dire che non accadano”.

Sottani ha posto, poi l’accento, sulla criminalità organizzata, che, ha detto, se non radicata in Umbria, fa registrare la presenza stabile di soggetti collegati alle organizzazioni criminali. “Dove deve essere alta l’attenzione nel rischio di infiltrazioni mafiose, noi dobbiamo tener conto che arriveranno sempre più soldi per la ricostruzione post terremoto e poi quelli del Pnrr. Questi fondi arriveranno su tre settori, edilizia, settore turistico-alberghiero e quello agroalimentare, che tra l’altro sono tre settori trainanti della nostra regione, nei quali  il rischio è fortissimo e duplice: che società sane vengano infiltrate con dei prestanome o con l’acquisto di capitali o che vengano società apparentemente sane, ma che sono solo dei tentativi delle associazioni mafiose di poter beneficiare di questi fondi, ci vuole un’attenzione massima su tutti i livelli” ha aggiunto ancora il procuratore generale che registra anche “un aumento dei casi di corruzione nella pubblica amministrazione”. “La corruzione che collego ai tentativi di infiltrazioni e alla creazione di fondi occulti, tramite società cartiere per esempio, che proprio a corrompere servono”. Grande attenzione, ha aggiunto ancora, al settore dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza in Umbria, Sottani: "Aumentano gli episodi di corruzione. Infiltrazioni mafiose? Pnnr e ricostruzione fanno gola"

TerniToday è in caricamento