Contributi alle famiglie numerose, il Pdf Umbria rilancia: non si risolve così il problema della detanalità

La Regione introduce un bonus per i nuclei con almeno quattro figli, il Popolo della famiglia alza il tiro: chiediamo con forza un reddito di maternità ed una fiscalità che premi il quoziente familiare

“Ogni volta che viene deliberato un sostegno economico alle famiglie, non possiamo che essere solidali con chi beneficia di questo piccolo contributo, ma fintanto che non vedremo un intento organico, strutturato sul medio e lungo periodo, che prenda in seria considerazione l’attuazione di misure drastiche e consistenti, che miri a risolvere il problema della denatalità, non potremo ritenerci né soddisfatti, né tranquilli”.

Così Marco Sciamanna, presidente del Popolo della famiglia Umbria, interviene sul recente regolamento varato dalla giunta regionale dell’Umbria che introduce un contributo destinato alle famiglie numerose.

“Con l’Umbria che mostra dati ancor più preoccupanti rispetto alla media nazionale (siamo fra le ultime 5 regioni come tasso di natalità, con appena 6,31 nati all’anno ogni 1000 abitanti) è indispensabile adottare misure urgenti in favore della maternità. Il giusto sostegno alle famiglie numerose non deve distrarre dall’urgenza nazionale di invertire la rotta ed è per questo che, ancora una volta, torniamo a chiedere con forza un reddito di maternità ed una fiscalità che premi il quoziente familiare”.

“La questione del declino demografico che ha correlazioni strettissime con la situazione di crisi ed incertezza economica rileva Sciamanna - è una partita che si gioca su un tavolo con tre gambe: natalità, maternità e famiglia. Se uno solo di questi elementi portanti viene a mancare, cade tutto. Non può esistere e sopravvivere nessuna società che non dia una priorità strategica a questi aspetti fondamentali che non possono essere classificati come ideologici e confinati al margine di un’azione politica”, conclude Sciamanna, chiedendo a tutte le istituzioni pubbliche, Regione e Comuni compresi, di pianificare e riorientare i loro programmi in favore della maternità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Terni sotto shock, è morto l’avvocato Massimo Proietti. Il cordoglio delle istituzioni e l'annuncio dei funerali

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

Torna su
TerniToday è in caricamento