menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Donatella Tesei

foto Donatella Tesei

Coronavirus, la Regione Umbria a sostegno dell’economia in crisi: “Arrivano 81 milioni in tre fasi”

Gli interventi sono stati illustrati dalla governatrice Donatella Tesei: “La salute prima di tutto ma è il momento di lanciare provvedimenti economici e tecnici”

I numeri dell’emergenza sono confortanti. Grazie alla abnegazione dei cittadini umbri, i quali si stanno conformando ai decreti e le ordinanze volte a diminuire la diffusione del virus, la curva del contagio si abbassa giorno dopo giorno. Al momento su 1357 persone contagiate, dall’inizio della pandemia, ne restano 510 attualmente positive.

“A livello nazionale importanti studi scientifici descrivono l'Umbria come una delle poche regioni pronte per affrontare la seconda fase. Tutto ciò – dichiara la presidente dell’Umbria Donatella Tesei - fa piacere ma se siamo arrivati qui è perché abbiamo messo campo soluzioni importanti in ambito sanitario. Ora però, senza abbassare la guardia - la salute prima di tutto - è il momento di lanciare dei provvedimenti economici e tecnici in favore del rilancio dell'economia regionale”.

A tal proposito la governatrice ha individuato una serie di interventi per un sostegno complessivo di 81 milioni di euro: “La Regione si rende conto delle difficoltà che stanno vivendo imprese e lavoratori umbri in questa fase complessa ed ha voluto prevedere un pacchetto di aiuti economici, interamente finanziati con fondi del bilancio regionale, senza tagli di fondi ad altri capitoli di spesa e senza rimodulazioni di poste di bilancio, ma grazie ad un lavoro certosino che ha fatto recuperare somme non utilizzate".

Tre gli step previsti: "Il primo è immediato. Siamo pronti a mettere in campo 36 milioni reali per le imprese più altre misure che serviranno anche a settori come agricoltura, turismo e ricostruzione post sisma. La seconda è prevista a fine maggio con altri circa 35 milioni reali e ulteriori misure per le imprese. Ci sarà poi una terza fase, pensiamo a luglio, quando con un lavoro importante ipotizziamo di mettere a disposizione altri dieci milioni di euro”.


 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento