rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Notizie dall'Umbria

In fuga per non finire in carcere dopo la condanna per violenza sessuale: catturato

L'uomo è stato condannato a 3 anni e mezzo di reclusione per le molestie sulla nipote. Il 62enne di Norcia è stato rintracciato a Morlupo

Era sparito dopo la condanna per le molestie sessuali nei confronti della nipotina. Una volta divenuta definitiva, i Carabinieri si sono messi sulle tracce dell’uomo che deve scontare tre anni e sei mesi.

Il 62enne di Norcia è stato rintracciato dai militari nel Lazio, a Morlupo, ed è stato scortato nel carcere di Rieti in esecuzione della sentenza emessa dal Tribunale di Spoleto. L’uomo era stato denunciato dalla nipote per alcuni episodi di molestie sessuali avvenuti dieci anni prima, quando lei aveva 14 anni. Episodi denunciati solo dopo un lungo percorso psicologico da parte della vittima.

Il 62enne è stato condannato per violenza sessuale aggravata per una serie di palpeggiamenti e per altri tentativi tutti compiuti all’interno dell’abitazione di famiglia.

La sentenza non è stata appellata ed è divenuta definitiva, ma nel frattempo l’uomo aveva fatto perdere le sue tracce. Fino ad oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fuga per non finire in carcere dopo la condanna per violenza sessuale: catturato

TerniToday è in caricamento