rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Notizie dall'Umbria

Città della Pieve, trova due intrusi nell'azienda agricola e li scaccia con un bastone: processato per minacce

Le persone minacciate erano entrate per recuperare dei macchinari lasciati in conto vendita, ma l'imputato secondo l'accusa non ha voluto sentire ragioni

Trova due persone all’interno dell’azienda agricola e prende un bastone per scacciarli, ma finisce sotto processo per minacce aggravate.

Un 60enne, difeso dall’avvocato Donatella Donati, è finito sotto processo per minacce aggravate perché “durante una discussione sorta in relazione alla presenza” di due persone “all’interno dell’azienda gestita dalla società agricola ... e in merito alla possibilità” che una di queste persone “accampava di poter prelevare delle attrezzature in virtù di un contratto di conto vendita”, li minacciava entrambi” proferendo “le seguenti frasi: Voi non sapete chi sono io! Vi sistemerò una volta per tutte! Ve la farò pagare cara”.

Dopo le parole, secondo l’accusa, sarebbe passato alle azioni, in quanto “subito dopo prendeva un grosso palo di legno da terra e lo rivolgeva contro l’uomo, agitandolo verso l’altro nello stesso contesto pronunciava la parole: Vi ammazzo, vi ammazzo”.

All’imputato è contestata anche l’aggravante di aver commesso il fatto utilizzando un’arma impropria. I fatti sono avvenuti a Città della Pieve il 5 agosto del 2021. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città della Pieve, trova due intrusi nell'azienda agricola e li scaccia con un bastone: processato per minacce

TerniToday è in caricamento