Sabato, 13 Luglio 2024
Notizie dall'Umbria

Umbria, tre bambini salvati dai medici con la chirurgia robotica: “Ulteriore passo in avanti”

L’ospedale di Perugia entra nel programma pediatrico del Gaslini di Genova: “Numerosi vantaggi rispetto all’approccio tradizionale”

Si è svolta lunedì 10 novembre presso l’ospedale di Perugia la prima seduta operatoria di chirurgia pediatrica robotica che ha visto la collaborazione on the job dell’equipe chirurgica perugina diretta da Marco Prestipino e quella della struttura di chirurgia pediatrica dell’ospedale pediatrico Gaslini di Genova diretta da Girolamo Mattioli.

“Nella seduta operatoria sono stati operati con successo un bambino di 11 mesi e uno di 5 anni che presentavano malformazioni all’apparato urinario, e una bambina di 12 anni con una neoformazione alla milza”, spiega il Santa Maria della Misericordia.

“La tecnica di chirurgia robotica con il robot Da Vinci presente nel nostro ospedale – ha sottolineato Marco Prestipino, direttore della struttura complessa di chirurgia pediatrica dell’azienda ospedaliera di Perugia – rappresenta un ulteriore passo in avanti nella chirurgia mini-invasiva rivolta ai neonati e ai bambini. In realtà, consente di avere una visione tridimensionale degli organi del corpo come se il chirurgo fosse ‘dentro’ al paziente e, per i limitati spazi anatomici del bambino, è una condizione molto favorevole”. E ancora: “Numerosi sono i vantaggi di questa tecnica rispetto ad un approccio chirurgico tradizionale tra i quali una minor degenza ospedaliera, un minor dolore post-operatorio, un ridotto rischio di infezioni e complicanze, un minor sanguinamento e necessità di trasfusioni e, non da ultimo per importanza, un più rapido ritorno a tutte le normali attività quotidiane e alla normale alimentazione. Difatti – continua Prestipino -  i due piccolini li abbiamo dimessi dopo 48 ore dall’intervento e la bambina dopo 4 giorni”.

“La chirurgia robotica mini-invasiva in età pediatrica – ha specificato Giuseppe De Filippis, direttore generale dell’azienda ospedaliera di Perugia – rappresenta una novità assoluta per il nostro ospedale, un upgrading dei nostri chirurghi pediatrici e dell’intera equipe medica e infermieristica pediatrica che opera nelle sale chirurgiche del blocco operatorio Trancanelli. Ringrazio la direzione dell’istituto Gaslini di Genova e Girolamo Mattioli che ci hanno scelto per il loro programma di start up professionale nazionale che stiamo strutturando con una specifica convenzione tra i due nosocomi per consolidare la collaborazione”.

Il programma di start up nazionale di chirurgia robotica pediatrica promosso dall’ospedale Gaslini di Genova, evidenzia l'ospedale di Perugia, “prevede la collaborazione con le migliori equipe di chirurgia pediatrica nazionali per un upgrading dei professionisti e la creazione di un networking di più ospedali italiani che al momento vede coinvolti solo Milano, Brescia, Bergamo e Perugia. Oltre a questo programma il team di chirurgia pediatrica del Santa Maria della Misericordia ha in corso collaborazioni in tutto il territorio nazionale con le più importanti equipe di chirurgia pediatrica”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, tre bambini salvati dai medici con la chirurgia robotica: “Ulteriore passo in avanti”
TerniToday è in caricamento