rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Notizie dall'Umbria

“Vivi come una occidentale, non sei una buona madre né una buona moglie”. Ex marito sotto processo per stalking

Succede a Perugia. L'uomo avrebbe insultato e minacciato la donna, parlandone male anche con parenti e amici

“Vivi come una occidentale, non sei una buona madre né una buona moglie”. Un uomo è finito davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia con l’accusa di stalking nei confronti della ex moglie.

L’imputato, un marocchino di 54 anni difeso dall’avvocato Stefano Tentori Montalto, è accusati di avere effettuato “continui pedinamenti” dell’ex coniuge, “nonché telefonate e sms (diretti o indiretti, tramite altri familiari e conoscenti)” attraversi i quali “dichiarava il proprio sentimento di amore, richiedendo e pretendendo in modo ossessivo di ricominciare la relazione, incurante del chiaro e insindacabile rifiuto della donna”.

In diverse occasioni l’avrebbe insultata, “anche in luogo pubblico e di fronte” al figlio minorenne, “dicendole che non era una buona madre e una buona moglie, avendo preso abitudini della vita occidentale”.

Gelosia e possesso avrebbero animato i comportamenti dell’uomo che voleva tenere sotto controllo la donna, dicendole di “essere al corrente di ogni suo minimo spostamento e delle sue nuove amicizie maschili”, ingiuriandola in più occasioni chiamandola “tro…, zoc…, e altre espressioni volgari e pesanti di discredito, fortemente denigratorie della sua persona”.

L’imputato avrebbe anche parlato male della donna con parenti, amici e conoscenti, “ledendone la reputazione” e rivolto alla stessa “intimidazioni e minacce anche di un male ingiusto, con espressioni di odio e di vendetta”, ingenerando nella ex “un perdurante e grave stato di ansia e di paura” per lei e per il figlio piccolo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Vivi come una occidentale, non sei una buona madre né una buona moglie”. Ex marito sotto processo per stalking

TerniToday è in caricamento