rotate-mobile
Notizie dall'Umbria

Perugia, allarme criminalità e degrado a Fontivegge. La risposta del Questore: pattuglione in azione nei covi e nelle piazze di spaccio

Nella rete è finito un clandestino - un tunisino 40enne - che era in possesso di dosi di “cocaina” e “cannabinoide” da rivendere sul mercato della droga

La reazione delle forze dell'ordine dopo giorni difficili nella zona di Fontivegge tra risse, aumento dello spaccio di droga, locali etnici diventati luogo di ritrovo di balordi e tante richieste di intervento da parte dei cittadini stanchi e allarmanti per questa escalation. Lo avevano chiesto dall'amministrazione comunale Romizi sollecitando un summit in Prefettura proprio per un nuovo giro di vite anti-criminalità a Fontivegge. Il pattuglione messo in campo dalla Questura era formato direttamente dalla Volanti e dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche.

Battute a tappeto, anche con pattugliamenti appiedati, diverse zone: via Campo di Marte, via Canali, via del Macello e via della Ferrovia dove sono state identificate 280 persone e controllati 105 veicoli, elevando anche due sanzioni per violazioni del Codice della Strada. Sono stati effettuati anche dei controlli finalizzati a prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. 

Nella rete è finito un clandestino - un tunisino 40enne - che era in possesso di dosi di “cocaina” e “cannabinoide” da rivendere sul mercato della droga di Fontivegge. Il Questore ha chiesto l'intervento dell’Ufficio Immigrazione per rendere esecutiva e immediata la sua espulsione da Perugia e da tutto il territorio nazionale. Nei prossimi giorni i controlli continueranno anche in altre aree di Fontivegge per prevenire risse e spaccio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, allarme criminalità e degrado a Fontivegge. La risposta del Questore: pattuglione in azione nei covi e nelle piazze di spaccio

TerniToday è in caricamento